giovedì 26 aprile 2018 17:02
default-logo
Giuseppe Raffa

Aeroporto dello Stretto. Accordo su nuovi collegamenti per Bologna e Pisa e ispezione dell’Enac a Sogas: l’ottimismo di Raffa

Reggio Calabria. Le novità positive registrate a Roma come a Reggio inducono il Presidente della Provincia ad esprimere soddisfazione e ottimismo sul futuro dell’aeroporto dello Stretto. La giornata odierna, infatti, registra due importanti notizie sullo scalo di Ravagnese: l’accordo raggiunto in sede di conferenza di servizi per l’assegnazione di nuove tratte e la visita ispettiva alla Sogas da parte della commissione Enac competente per il rilascio della certificazione alle società di gestione, conclusasi senza prescrizioni.
“Nell’uno e nell’altro caso – dice Raffa – è stato riconosciuto il nostro impegno teso a garantire ai reggini il diritto del mezzo aereo che consente all’intera provincia di non rimanere tagliata fuori dei flussi commerciali e turistici. I nostri sforzi incominciano a registrare risultati positivi che confermano la bontà del progetto dell’Amministrazione che presiedo, portato avanti nonostante le grandi difficoltà economiche e le miopie del passato. Anche quando siamo stati lasciati soli non abbiamo perso di vista il vero obiettivo: trasformare e rende efficiente quest’infrastruttura che dovrà agevolare lo sviluppo della Città metropolitana che si appresta a nascere”.
L’accordo raggiunto nel corso della conferenza di servizi svoltasi a Roma, tra il Ministero dei Trasporti, la Regionale Calabria, l’Enac e la Regione “consente – aggiunge il Presidente della Provincia – la pubblicazione dei bandi per l’assegnazione delle tratte Reggio – Bologna e Reggio – Pisa che saranno incentivate con gli oneri di servizio pubblico. Un sostegno biennale che, grazie al contributo dello Stato di duemilioni e ottocentomila euro, produrrà effetti positivi sulle tariffe che le compagnie aggiudicatarie dei bandi applicheranno per volare verso queste due nuove destinazioni. Non meno importante i risultati dell’ispezione dell’Enac alla Sogas per valutare i parametri indispensabili per il rinnovo della concessione triennale. Al termine di questo lavoro di valutazione, la Commissione non ha fatto alcuna prescrizione, segno che dal punto di vista organizzativo la Spa Sogas, al di là della situazione finanziaria, appare idonea a proseguire la sua attività di gestione dello scalo. Manca solo il decreto che, sulla base del rispetto di importanti parametri come la sicurezza, dovrebbe essere emesso in tempi brevi. Dal “Tito Minniti” – conclude Giuseppe Raffa -, si allontana gran parte del pessimismo che, negli ultimi mesi, non escludeva la chiusura del nostro aeroporto . Sulla verticale dello scalo, adesso, si intravede un cielo con meno nuvole. Il lavoro che la Provincia, azionista di maggioranza della Spa Sogas, e quello della stessa società di gestione adesso è finalizzato al raggiungimento di un altro importante obiettivo: la concessione trentennale e la mitigazione delle prescrizioni sull’agibilità dello scalo. Sarà questo l’atto finale del nostro lungo e intenso lavoro per non fare scomparire questo avamposto della mobilità da e per Reggio Calabria, dalla cui funzionalità dipende anche lo sviluppo socio- economico e culturale dell’intera area dello Stretto”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo