venerdì 20 aprile 2018 18:29
default-logo

Cirò Marina. Lite in famiglia: i Carabinieri arrestano 2 cognati

Cirò Marina (Crotone). Nel pomeriggio di ieri 21 novembre, a causa dei continui litigi tra marito e moglie, quest’ultima ha deciso di contattare il fratello per farlo assistere ad un chiarimento con il marito. Hanno deciso pertanto di trovarsi a casa dei due, dove anziché riuscire a rappacificarsi, improvvisamente il marito, impugnando un coltello da cucina, si è avventato sul cognato, colpendolo all’addome. Quest’ultimo, estrattosi l’arma dallo stomaco, l’ha spezzata dividendo il manico dalla lama, che ha rivolto all’indirizzo del cognato, colpendolo a braccia e gambe.
La lite è continuata anche nel cortile esterno dove il fratello della donna è riuscito ad atterrare il cognato facendogli picchiare la testa contro delle pietre, colpendolo poi con un sasso trovato nelle vicinanze, per allontanarsi a bordo di una autovettura condotta da un amico. Il marito, invece, si è rintanato in casa chiamando i Carabinieri.
Nonostante le contrastanti versioni fornite nell’immediatezza da parte dei coniugi, i militari, grazie agli accurati rilievi eseguiti sul posto, sono riusciti a ricostruire dettagliatamente la dinamica dei fatti. Quanto ricostruito ha evidenziato la presunta responsabilità a carico di entrambi i cognati per le lesioni procurate, l’uno nei confronti dell’altro, aggravate dall’utilizzo delle armi, consentendo di procedere all’arresto dei presunti correi.
I due feriti sono stati trasportati all’ospedale con urgenza (il fratello in codice giallo ed il marito in codice rosso) dove sono stati riscontrati affetti da lesioni importanti e pertanto, una volta eseguiti gli accertamenti necessari, ricoverati. Qui i Carabinieri li hanno sottoposti al regime degli arresti domiciliari da scontare per il fratello presso la propria abitazione poiché ha rifiutato il ricovero, mentre per il marito presso l’ospedale dove si trova tuttora in cura.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo