venerdì 20 aprile 2018 01:23
default-logo

Le celebrazioni in onore di Santa Barbara, Patrona dei Vigili del Fuoco e della Marina Militare

Reggio Calabria. Oggi, in occasione dei festeggiamenti per Santa Barbara, Patrona dei Vigili del Fuoco e della Marina Militare, l’Arcivescovo della Diocesi di Reggio Calabria-Bova, Giuseppe Fiorini Morosini, ha celebrato la Santa Messa presso la Basilica Cattedrale “Maria SS Assunta” di Reggio Calabria alla presenza delle massime Autorità civili e militari.

Di seguito il discorso pronunciato dal Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria, Pietro Foderà:

Egregio Signor Prefetto, gentili Autorità, signori marinai e vigili del fuoco, ogni anno, il 4 dicembre, la Santa Messa in onore della nostra Patrona ci fa incontrare e ricordare tutti i caduti dei vigili del fuoco e degli altri Corpi istituzionali che, nell’adempimento del servizio di soccorso, di salvataggio delle vite umane e della salvaguardia dei beni e dell’ambiente, hanno dedicato la loro vita. Pertanto, prima di tutto, sento di esprimere il nostro cordoglio ai loro familiari.
Quest’anno, in occasione della mia trentacinquesima festa di Santa Barbara, mi è stato offerto il privilegio di tornare a celebrarla con gli amici della Marina. E ringrazio, in particolare, Sua Eccellenza l’Arcivescovo metropolita di Reggio Calabria e Bova, per averci accolto in questo luogo sacro, e il Comandante della Direzione marittima e della Guardia costiera del Capoluogo per averci dato questo onore. Ringrazio, inoltre, per la Vostra preziosa presenza, Sua Eccellenza il Prefetto, tutte le Autorità presenti e il nostro Direttore regionale per la Calabria che ha voluto onorarci nella scelta di condividere con noi questa giornata celebrativa.
In questa sede non Vi segnalerò dati sull’attività svolta nell’ultimo anno dai vigili del fuoco di Reggio Calabria. Le statistiche le affideremo agli Organi di informazione. È doveroso, però, evidenziare l’eccezionale impegno offerto dai Vigili del fuoco reggini e calabresi durante le delicate operazioni di trasbordo di armi chimiche, effettuate nel porto di Gioia Tauro nello scorso mese di luglio; tali operazioni hanno richiesto l’impiego dell’elevata tecnologia delle nostre dotazioni tecniche e della professionalità specifica del nostro personale nel garantire i massimi standard di sicurezza per tutti i lavoratori impegnati e per la popolazione del nostro territorio.
In questa occasione, voglio, inoltre, evidenziare brevemente l’importanza del ricordo di Santa Barbara per l’attività lavorativa dei Vigili del fuoco: la storia della nostra Patrona, tradizionalmente invocata a difesa dai fulmini, dal fuoco e dalla morte improvvisa, è caratterizzata soprattutto dalla forza e dalla determinazione nell’affrontare tutte le avversità per raggiungere un ideale, un credo e un obiettivo di salvezza per l’uomo; la nostra Patrona ci accompagna sempre, ogni giorno, in ogni momento; è al fianco del Comandante, quando deve adottare decisioni difficili, è al fianco del vigile del fuoco, quando, per salvare una vita umana, pone a rischio la propria. Grazie alla Sua presenza, non ci sentiremo mai soli. E anche il nostro motto, qui a Reggio Calabria, citato anche nel grande poema epico virgiliano, “Non ignari del dolore, impariamo a soccorrere i miseri”, è perfettamente in sintonia con l’insegnamento che ci ha offerto la nostra Patrona.
Nel concludere, permettetemi di ringraziare l’impegno professionale e la passione di tutte le componenti del personale del Comando provinciale: dai funzionari tecnici, ai responsabili e agli impiegati delle aree tecniche, amministrative e contabili, e a tutti i vigili del fuoco, capi squadra e capi reparto operativi che, ogni giorno, vengono in soccorso ai cittadini. È a loro che va tutto il merito delle attività svolte.
E, infine, il mio particolare ringraziamento ai vigili del fuoco in congedo della nostra Associazione, che operano in tutte le attività di promozione sociale e della cultura della sicurezza. Al riguardo, ricordo con grande soddisfazione e il mio personale compiacimento le attività recentemente svolte a San Luca, a Lazzaro e Motta San Giovanni.

Questi invece i dati statistici diffusi dal Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco:

Nel periodo che decorre dal 1 dicembre 2013 al 30 novembre di quest’anno, le attività del Comando provinciale dei Vigili del fuoco di Reggio Calabria hanno avuto una consistenza molto importante, soprattutto per ciò che riguarda i settori operativi.

Interventi operativi di soccorso tecnico urgente: n. 10.022, di cui 5405 per incendi (tra questi n. 2276 interventi per incendi di rifiuti), 234 per incidenti stradali, 896 per la sicurezza statica degli edifici e delle infrastrutture e 327 soccorsi a persone.

Procedimenti di prevenzione degli incendi:
n. 216 SCIA (segnalazioni certificate di inizio di attività) presentate;
n. 227 sopralluoghi;
n. 177 pareri di conformità su progetti;
n. 302 procedimenti d’ufficio;
n. 83 partecipazioni a commissioni collegiali.

Formazione agli addetti alla prevenzione e lotta antincendi:
n. 6 corsi di formazione per n. 104 addetti formati;
n. 51 addetti esaminati per l’idoneità.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo