venerdì 20 aprile 2018 05:16
default-logo

Soriano Calabro. Furto di legna e danneggiamento di Uliveto: 3 arresti e una denuncia dei Carabinieri

Soriano Calabro (Vibo Valentia). Ieri pomeriggio, alle ore 18.00 circa, in località “Cimitero”, i Carabinieri della locale Stazione, comandati dal maresciallo (Masups) Barbaro Sciacca, hanno arrestato in flagranza di reato, per danneggiamento di alberi d’ulivo e furto aggravato di legname, tre uomini residenti a Gerocarne, tutti disoccupati e due dei quali incensurati, d’età compresa tra 23 e 18 anni, e denunciato in stato di libertà al Tribunale dei minorenni di Catanzaro un 17enne incensurato, anch’egli residente a Gerocarne.
I Carabinieri hanno sorpreso i 4 nell’atto di tagliare 22 piante di ulivo insistenti su un uliveto di 20 ettari circa, sul quale insistono alberi monumentali tutelati dalla legge regionale n.47 del 07.12.2009. Il fondo, di proprietà di un’azienda agricola con sede a Giulianova (Te) era stato sottoposto a sequestro penale con provvedimento del Tribunale di Reggio Calabria (Rc) – Ufficio misure di prevenzione – nell’ambito del procedimento penale a seguito del deferimento dell’azienda agricola per truffa aggravata in danno dell’Unione europea.
L’azione delittuosa, interrotta dall’intervento dei Carabinieri, avrebbe potuto potenzialmente interessare 1500 (millecinquecento) piante di Ulivo per un danno ancor più ingente di quello arrecato, allo stato in corso di quantificazione. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di detenzione domiciliare a disposizione dell’autorità giudiziaria di Vibo Valentia. Nella giornata odierna il giudizio per direttissima.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo