giovedì 19 aprile 2018 17:44
default-logo

Lamezia. Arrestato dai Carabinieri per rapina impropria ai danni di un Supermercato

Lamezia Terme (Catanzaro). I Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme ed in particolare i militari del Nucleo Operativo- Aliquota Radiomobile, hanno arrestato in flagranza di reato un uomo, già sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, per aver commesso una rapina impropria ai danni del Supermercato denominato “Carrefour”, sito in Via del Mare a Lamezia Terme-Sant’Eufemia. In particolare, l’uomo, approfittando di una maggior affluenza di persone presso lo stesso Supermercato, dovuta certamente al periodo natalizio, ha perpetrato il furto di svariati generi alimentari piuttosto costosi, per un ammontare complessivo di circa 300 euro. In quel frangente l’uomo, il quale continuava ad aggirarsi con fare sospetto all’interno del “Carrefour”, ha destato l’attenzione di una delle dipendenti, la quale monitorandolo con attenzione, è riuscita ad assistere compiutamente alla scena. Nel momento in cui l’individuo tentava di eludere i controlli di sicurezza del Supermercato per potersi dare alla fuga, è stato richiamato dalla dipendente che aveva assistito al furto, la quale, tentando invano di bloccarlo, è stata aggredita violentemente dall’uomo con calci e pugni. Dopo essersi divincolato quindi, l’uomo si è dato a precipitosa fuga, abbandonando la merce trafugata all’interno del cortile di un condominio vicino. Nel contempo i militari dell’Arma, già allertati dalla Centrale Operativa, erano giunti sul posto alla ricerca del soggetto. Avute le informazioni utili al riconoscimento del rapinatore, pochi istanti dopo i militari operanti lo hanno individuato e bloccato, a circa 700 metri dal luogo in cui si era consumato poco prima il delitto, a bordo di un autobus della Società Multiservizi. Dopo l’arresto, il Sostituto Procuratore Marta Agostini ha disposto che lo stesso fosse sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del rito per direttissima. In seguito a quest’ultimo, previa convalida dell’arresto, l’uomo è stato rilasciato con la misura cautelare dell’obbligo di firma. La dipendente aggredita, dopo essere stata sottoposta alle cure mediche richieste dal caso, è stata dimessa senza patire gravi conseguenze.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo