giovedì 19 aprile 2018 15:35
default-logo

Lungomare. L’arco della dea Atena pericolante e transennato all’arena dello Stretto

Reggio Calabria. Duemila anni fa i nostri avi avrebbero invocato gli dei, avrebbero raccolto i cocci e avrebbero restaurato la struttura. Qualche settimana fa, invece, capita che due grandi lastre di marmo si siano staccate dall’arco che sovrasta la Dea Atena, piazzata davanti all’arena dello Stretto, proprio sul punto più suggestivo dell’intero lungomare. Fossimo ancora pagani, avremmo sacrificato un agnello per placare gli dei, ringraziandoli che nessuno si è fatto male, avremmo pulito rimuovendo i cocci, e avremmo aggiustato tutto in men che non si dica. Oggigiorno, invece, che siamo buoni cristiani, transenniamo tutto così com’è… e Dio vede e provvede.

Fabio Papalia

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo