lunedì 23 aprile 2018 16:44
default-logo

Artifici pirotecnici. Polizia sequestra oltre 5 quintali, arrestato un imprenditore a Villa San Giovani

Reggio Calabria. Nel corso dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, disposti in occasione delle festività di fine anno dal Questore di Reggio Calabria, Guido Nicolò Longo, sono state sequestrate oltre 5 tonnellate di fuochi d’artificio illegalmente detenuti.
In particolare, ieri, personale dei Commissariati di Taurianova e Cittanova, ha rinvenuto e sequestrato, nell’abitazione di un 35enne di Molochio, con precedenti in materia di detenzione di materiale esplodente, numeroso materiale pirotecnico, parte del quale di fattura artigianale ad alto potenziale di rischio. L’intervento degli operatori della Polizia di Stato ha permesso di scongiurare il serio pericolo per l’incolumità pubblica rappresentato dal materiale ritrovato e sequestrato, atteso che lo stesso era custodito, in maniera del tutto precaria, nel piano interrato di uno stabile di edilizia popolare. L’uomo, pertanto, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Palmi per aver tenuto in deposito prodotti esplodenti, anche non riconosciuti dal Ministero dell’interno, senza essere in possesso di alcuna delle prescritte autorizzazioni di P.S.
Altro significativo sequestro è stato eseguito dagli Agenti del Commissariato di Villa San Giovanni che, unitamente a personale della Squadra Mobile, ha tratto in arresto un imprenditore quarantenne del luogo, trovato in possesso di oltre 500 kg di artifici pirotecnici. In spregio alle più elementari regole di sicurezza, il citato materiale era custodito all’interno dell’abitazione dell’uomo, in pieno centro cittadino. Intervenuto anche l’Artificiere della Polizia di Stato, si rilevava l’alto potenziale di rischio dei giochi di fuoco illegittimamente detenuti.
Nell’ambito dei medesimi servizi è stato denunciato in stato di libertà un 44enne anche egli trovato in possesso di oltre 50 kg di artifici pirotecnici vietati, senza essere in possesso di alcuna autorizzazione alla detenzione o alla vendita.
L’azione di contrasto al fenomeno della vendita e detenzione illegale di fuochi artificiali, sviluppata nel corso del tempo della Polizia di Stato, si svolge, tuttavia, anche con la prevenzione e sensibilizzazione della cittadinanza sulla pericolosità dell’uso incauto dei fuochi pirotecnici, specialmente da parte dei minori, e sul rischio di incidenti provocato dai giochi di fuoco illegali o di incerta provenienza. È possibile consultare sul sito www.poliziadistato.it i consigli ed i suggerimenti degli esperti nel settore in argomento.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo