sabato 21 aprile 2018 15:07
default-logo
Michele Marcianò

Michele Marcianò: “Sulla realizzazione della darsena di Catona imperdonabile impasse”

Reggio Calabria. Sulla realizzazione della darsena di Catona è giunto il momento che l’amministrazione comunale batta un colpo. Abbiamo atteso invano che la triade commissariale, seppur più volte sollecitata, si occupasse della questione dando impulso all’iter per la costruzione di questa importante infrastruttura ma adesso, che la politica si è riappropriata finalmente del suo ruolo di gestione della cosa pubblica, ci attendiamo risposte concrete. Aspettiamo che siano assunte scelte e si compiano azioni che rilancino fattivamente il territorio. Le risorse per realizzare la darsena sono state stanziate e, sebbene i posti barca rispetto al progetto iniziale abbiano subito una sensibile riduzione passando dai 330 previsti a 200, non sussistono motivazioni per cui l’opera, che rientra tra quelle previste dal Decreto Reggio, non possa essere appaltata già a partire da domani. Avendo chiare le potenzialità di un progetto per il quale mi sono ampiamente speso in passato, fortemente sostenuto dalle amministrazioni Scopelliti ed Arena, chiedo adesso al Sindaco Giuseppe Falcomatà di determinarsi rispetto alla realizzazione della darsena. Chiedo di manifestare la propria volontà ponendo fine ad un’impasse che rischia di compromettere e disperdere quella che rappresenta una grande opportunità per il comprensorio di Catona e per tutta la città di Reggio Calabria. È mia ferma intenzione non far calare l’attenzione nei confronti di un’opera altamente strategica. A nessuno sfugge infatti il considerevole impulso che la presenza di una darsena con centinaia di posti barca darebbe al settore della nautica da diporto nel nostro territorio che ha una forte vocazione turistica ma soffre ancora di carenza di servizi sia per i residenti che per coloro che scelgono il nostro mare come meta delle proprie vacanze. La sfida della Città metropolitana è dietro l’angolo e ritengo che ci si debba dotare di tutti gli strumenti per rendere il nostro territorio competitivo, in grado di affrontare un percorso di sviluppo adeguato alla sua stessa identità. Ecco perché alcune azioni non sono più rinviabili, così come ritengo sia importante che chi è chiamato ad amministrare la nostra città sia dotato di tempestività nelle scelte ed abbia un disegno ed una strategia politica chiare. Si parta allora dalla darsena di Catona e costruiamo una città turistica dotata di tutti i servizi necessari.

Michele Marcianò
Segretario Questore
Consiglio provinciale di Reggio Calabria

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo