sabato 21 aprile 2018 23:05
default-logo

Tartaruga Caretta Caretta in salvo grazie alla Guardia Costiera di Gioia Tauro

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Una storia a lieto fine quella dell’esemplare di tartaruga marina delle specie caretta caretta salvata dai militari della Capitaneria di porto di Gioia Tauro diretti dal Comandante Davide Giuseppe Barbagiovanni Minciullo. Nella mattinata dell’11 Gennaio 2015 un tecnico del terminal portuale contattava telefonicamente la Capitaneria di Porto di Gioia Tauro per segnalare la presenza di una tartaruga di piccole dimensioni in difficoltà all’interno del canale commerciale del porto di Gioia Tauro. Il titolare di guardia ha immediatamente provveduto ad inviare gli uomini del GC B75 che l’hanno prontamente liberata dalla lenza che l’avvolgeva e tratta in salvo. Il fortunato cetaceo è stato successivamente affidato alle prime cure del veterinario di turno e in seguito trasferito al Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone. Uno dei fattori principali che determinano la diminuzione delle popolazioni di questi animali marini è proprio rappresentato dall’interazione accidentale con le attrezzature da pesca. Per una tartaruga rimanere impigliata in una rete o ad un amo da palangaro significa molto spesso la morte per annegamento o per gravi infezioni alle vie respiratorie. In questa occasione, grazie al tempestivo intervento degli uomini della Guardia Costiera di Gioia Tauro si è permesso di regalare ad un animale purtroppo a rischio di estinzione la speranza di poter riprendere presto il largo verso nuovi mari.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo