mercoledì 25 aprile 2018 21:59
default-logo
In manette arrestato dai Carabinieri

Corigliano Calabro. Picchiano due connazionali: 5 rumeni fermati per tentato omicidio

Corigliano Calabro (Cosenza). Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro Scalo, hanno proceduto d’iniziativa al fermo di indiziato di delitto per il reato di tentato omicidio in concorso, nei confronti di cinque rumeni:

  1. Vasile Apetrei, nato a Iasi, 30enne;
  2. Vasile di Costantin Apetrei, nato a Iasi, 28enne;
  3. Mihai Mihaila, nato a Iasi, 24enne;
  4. Ovidio Adi Matei, nato a Tirgu Frumos, 24enne;
  5. Vladimir Prodan, nato a Tirgu Frumos, 27enne;

tutti domiciliati in Corigliano Calabro, celibi, braccianti agricoli. I cinque nella notte tra il 18 ed il 19 gennaio, in località Fabrizio Grande, a seguito di un alterco scaturito per futili motivi, avrebbero ingaggiato una violenta colluttazione contro alcuni connazionali, ferendone due, C.B., 27enne, riscontrante lieve ferita al mento, e C.D.C., 25enne, ricoverato presso il nosocomio di Cosenza in prognosi riservata versando in pericolo di vita per “ferita lacero-contusa al capo”.
A seguito di denuncia sporta nella mattinata, sono seguite tempestive attività d’indagine, e così sono stati individuati i fermati, anche grazie alla collaborazione della vittima e di alcuni testimoni. Nel corso delle perquisizioni personali e domiciliari sono stati reperiti i vestiti intrisi di sangue, alcuni ancora indossati dagli aggressori. Sul luogo del delitto sono state rinvenute tracce ematiche, cocci di vetro ed un’asta in ferro della lunghezza di mt. 2, utilizzati per perpetrare il delitto. Tutto è stato posto sotto sequestro. I fermati sono stati condotti presso la casa circondariale di Castrovillari.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo