martedì 24 aprile 2018 12:33
default-logo
Demetrio Delfino

Il presidente Delfino saluta l’avvio del convegno “Città Metropolitana: il contributo della ricerca scientifica”

Reggio Calabria. Di seguito l’intervento di saluto del Presidente del Consiglio comunale di Reggio Calabria, Demetrio Delfino, espresso all’avvio dei lavori dell’odierno convegno dal titolo “Città Metropolitana: il contributo della ricerca scientifica”:

La costituzione della Città Metropolitana di Reggio Calabria, ritengo debba caratterizzarsi per un intenso e diffuso processo di partecipazione e condivisione. Infatti, al contrario di quanto è avvenuto con la “ decretazione “ della “ Grande Reggio”, tutte le espressioni istituzionali a vario titolo interessati, e non solo, devono essere fattivamente coinvolte: dagli enti comunali ai cittadini, singoli ed associati. In questo scenario, la stessa Regione Calabria e lo specifico Osservatorio da questa insediato devono costituire un punto di raccordo e propulsione. Per la costituzione della Città Metropolitana bisogna muoversi con la consapevolezza che le decisioni politiche dovranno essere sorrette anche da solide basi informative interdisciplinari. Penso, in questo senso, al necessario sapere del sistema universitario. Reggio Calabria Città Metropolitana non è la ricerca di un “pennacchio”, ma un’opportunità di sviluppo diffuso dei territori e delle popolazioni. Ci si dovrà muovere nella direzione di fare sì che le risorse comunitarie siano rapidamente a disposizione per lo sviluppo di temi come la mobilità, l’innovazione tecnologica, la semplificazione, i beni culturali, i servizi pubblici locali. Ma, parallelamente, dovrà essere “disegnata” l’architettura e la governance istituzionale per esercitare al meglio le relative funzioni amministrativi. Noi, da amministratori del comune capoluogo, abbiamo una significativa responsabilità. E non solo perché il “nostro Sindaco” sarà il primo Sindaco della Città Metropolitana, quanto per l’eventualità che la previsione statutaria della successiva “elezione diretta” comporterà la “suddivisione” del comune di Reggio in nuove e diverse entità territoriali. L’incontro di oggi è la testimonianza della volontà dell’Amministrazione Falcomatà di operare in modo partecipato, di favorire l’indispensabile confronto perché “ciascuno” possa essere “protagonista” di un futuro che è già iniziato.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo