giovedì 26 aprile 2018 17:07
default-logo

Incendiata l’auto di Polito. La solidarietà della Consulta del Dsm

Reggio Calabria. Ieri pomeriggio, durante la riunione della “Consulta Dipartimento Salute Mentale”, abbiamo appreso, purtroppo, che nella serata del giorno prima, intorno alle 21, era stata data alle fiamme l’auto del Dott. Francesco Polito, psichiatra, componente del direttivo del Dipartimento Salute Mentale “G.Marino” e responsabile della “Struttura di Pietra Storta”.
Ma, al di là della solidarietà manifestata durante la riunione, ciò che più ci ha colpito è stato vederlo lì, nonostante il grave e riprovevole atto intimidatorio subito, con la professionalità e il sorriso che lo ha sempre contraddistinto per illustrare, insieme al Dott. Michele Zoccali ed alla Dott.ssa Maria Ciafone, la “Programmazione dell’Attività Salute Mentale” per l’anno 2015 e presentare il “Nuovo Progetto Terapeutico Riabilitativo Individuale propedeutico all’inserimento in strutture residenziali”.
Non sappiamo quanti siano i cittadini che realmente conoscono quali siano le condizioni in cui si trova ad operare il Dipartimento di Salute Mentale, ma ciò che ci sentiamo di dire (o, meglio, ribadire) è che in ambito psichiatrico la nostra città è ferma al 1990, anni in cui vennero chiusi definitivamente (e per fortuna) quei luoghi di sofferenza un tempo chiamati “manicomi”.
E come spesso accade in questa nostra triste realtà, quando qualcuno cerca di dare una svolta a situazioni che poco si addicono ad una società civile, ecco “il delinquentello” di turno che crede di poter metter fine con “tali vigliaccate” a quanto di buono, unitamente ad altre istituzioni, si sta cercando di fare…e che si farà!
D’altronde, la storia si ripete, evidentemente il cambiamento “fa a pugni” con gli interessi di qualcuno che, come al solito, preferisce che le cose rimangano come erano circa venticinque anni addietro.
Non vogliamo dilungarci troppo su quale siano le condizioni in cui vivono i disabili mentali e, conseguentemente, le famiglie…lo faremo in altre sedi e coinvolgendo quante più persone saranno disposte a darci una mano, ma ciò che, al momento, ci sentiamo di dire con forza è: vai avanti Francesco, non sei solo, oltre ai tuoi ammirevoli colleghi ci siamo tutti NOI.

Forum del Terzo Settore
Fish prov.le
Coop. Skinner ed UNICI
Ass. “Pandora”
Coop. Futura e LEGACOOP Calabria
Ass. “Insieme per la Disabilità”
Mo.V.I.prov.le

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo