sabato 21 aprile 2018 07:54
default-logo
Luciano Rindone

Finge incidente stradale per rapinare l’incasso: i dettagli sul duplice arresto delle Volanti

Reggio Calabria. Questa sera la Polizia di Stato ha reso noto i dettagli sul duplice arresto operato sabato sera dalle Volanti della Questura, dirette dal vice questore aggiunto Luciano Rindone con la collaborazione del commissario capo Gesualdo Masciopinto. Si è trattato, come abbiamo già raccontato ieri, di una serata che ha visto avvenire due rapine nell’arco di un’ora, in due punti diversi della città. Nel secondo caso, in particolare, vi è stato spargimento di sangue. Va sottolineata quindi l’importanza dell’attività delle Volanti, segno che il livello di guardia dell’Upgsp è altissimo.
Ed ecco cosa è accaduto sabato sera. Nell’ambito dell’attività intensificata di controllo del territorio disposta dal Questore di Reggio Calabria, Guido Nicolò Longo, nella serata di sabato 7 febbraio scorso, personale dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico ha tratto in arresto in flagranza del reato di rapina aggravata due uomini di 25 e 36 anni residenti a Reggio Calabria.
In particolare, alle ore 18.30 di sabato 7 febbraio scorso, due dipendenti di un supermercato sito in zona Nord, sono stati rapinati mentre si recavano a versarne l’incasso giornaliero presso la cassa continua del Banco di Napoli sito in via Santa Caterina ammontante a circa 20 mila euro.
Lungo il tragitto, all’altezza di via Carrera, l’autista ha dovuto arrestate la marcia a causa della simulazione di incidente che il rapinatore aveva inscenato al fine di poter salire sull’autovettura. Una volta salito a bordo ed indossando un passamontagna, l’uomo ha puntato una pistola contro il passeggero intimandogli di consegnare il denaro e costringendo l’autista a proseguire in direzione di via Stradella Giuffrè. Giunti sul posto, il rapinatore si è impossessato delle chiavi dell’autovettura per allontanarsi con la refurtiva ma, poco dopo, è stato intercettato e bloccato – con ancora addosso le tracce del reato – dal personale delle Volanti, immediatamente intervenuto. Nelle immediate vicinanze al luogo in cui è stato fermato il rapinatore sono stati rinvenuti una pistola giocattolo di colore nero, priva del tappo rosso, marca Bruni, modello 92 cal. 8 mm ed uno scaldacollo utilizzato come passamontagna. Espletate le formalità di rito e sequestrata la refurtiva interamente recuperata, il rapinatore ed un complice sono stati tratti in arresto e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria competente. Sono ancora in corso attività di indagine in merito all’accaduto.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo