venerdì 20 aprile 2018 11:00
default-logo

Lamezia Terme. Guardia di Finanza sequestra in due negozi cinesi oltre 3300 prodotti insicuri

Lamezia Terme (Catanzaro). Prosegue l’attività dei “baschi verdi” del gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme, finalizzata a garantire il corretto funzionamento del mercato dei beni e servizi, con specifico riferimento alla tutela della sicurezza dei prodotti posti in commercio e destinati soprattutto alle categorie più a rischio per la salute dei consumatori. Nel contesto, l’azione ispettiva svolta dai finanzieri si è concentrata su due negozi gestiti da soggetti di nazionalità cinese, esercenti il commercio al dettaglio di articoli casalinghi, abbigliamento ed accessori, tutti provenienti dal mercato asiatico. Nel corso della mirata ispezione dei locali aziendali di uno dei negozi controllati, ubicato a Nicastro, sono stati individuati, fra l’altro, 134 maschere di carnevale, 72 bombolette spray stelle filanti e decine di accessori per il carnevale, quali corna finte e giocattoli vari. Nel corso del controllo della seconda attività commerciale individuata, sono state rinvenute 120 confezioni di accessori di cancelleria, 96 telecomandi universali; 480 pennini per touch screen; 31 fari per bici; 7 casse audio; 102 utensili da ferramenta, 1.720 confezioni di colla liquida; 100 mini rasoi a batteria; 15 rasoi elettrici. In aggiunta, sono stati rinvenute 400 confezioni di cartine per sigarette, 20 confezioni di filtri per sigarette destinate ai consumatori privi delle informazioni di cui agli art. 6, 7 e 9 d.Lgs 206/2005 (codice del consumo). In ragione di quanto sopra, tutta la merce è stata sottoposta a sequestro e il responsabile è stato sanzionato amministrativamente per 1.032,00 euro e segnalato all’autorità competente.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo