giovedì 26 aprile 2018 19:09
default-logo
Giustizia martello

Processo Rolex. In Appello una assoluzione e sconti di pena per la “banda del buco”

Reggio Calabria. Si è concluso con un’assoluzione e riduzioni di pena il processo d’appello scaturito dall’operazione Rolex, condotta dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria contro la famigerata “banda del buco” che aveva eseguito furti e rapine in città. E’ stato assolto Fabio Cilione, che in primo grado era stato condannato dal gup Barbara Bennato a 3 anni e 8 mesi. Per gli altri 4 ricorrenti, invece, solo sconti di pena, tranne un caso: Cristoforo Alati 5 anni di reclusione (7 in primo grado); Emanuele Alesse 3 anni e 4 mesi (5 anni e 6 mesi in primo grado); Manuel Iosef 2 anni (2 anni e 6 mesi in primo grado). Per Graziano Calabrò, invece, condannato in primo grado a 2 anni e 4 mesi, la Corte d’Appello, calcolando la continuazione con un’altra condanna precedente, ha rideterminato la pena in 2 anni e 6 mesi.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo