domenica 22 aprile 2018 06:57
default-logo

Infocontact, il presidente del Consiglio regionale Scalzo: “Restino aperte le sedi periferiche”

Reggio Calabria. “Esprimiamo forte preoccupazione per la ventilata chiusura delle sedi periferiche dei call center che finora hanno fornito servizi a Infocontact. L’ipotesi del trasferimento degli uffici in altre località, distanti decine di chilometri dalle sedi attuali, rischiano di procurare disagi logistici e soprattutto ingenti danni economici ai lavoratori, i cui compensi sono già molto bassi e certamente insufficienti ad arrivare a fine mese”. Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Tonino Scalzo, interviene così sui nuovi sviluppi della vertenza della società che eroga servizi commerciali a favore di alcuni importanti committenti. “In mancanza di sistemi di collegamento efficienti ed economici, le decine di lavoratori interessati ai possibili provvedimenti di chiusura delle sedi periferiche sarebbero costretti a spostarsi in automobile e a caricarsi di costi di trasporto che rischiano, paradossalmente, di rendere antieconomico andare a lavorare. E’ una situazione insostenibile di fronte alla quale – aggiunge Scalzo – ci appelliamo alla sensibilità degli imprenditori interessati che, rivestendo una delicata funzione sociale, non possono restare indifferenti. Al tempo stesso – conclude il presidente del Consiglio regionale – auspichiamo che al più presto la vicenda venga avviata a soluzione, anche grazie alla disponibilità manifestata dalle amministrazioni interessate, attraverso l’apertura di un tavolo operativo all’assessorato al Lavoro e alle Attività produttive per contemperare i diversi interessi in gioco”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo