venerdì 20 aprile 2018 05:17
default-logo

Cosenza. Due denunce dei Carabinieri per stoccaggio e trasporto illegale di rifiuti

Cosenza. I Carabinieri della Compagnia di Cosenza, unitamente ai militari del Nucleo Carabinieri Tutela Ambientale di Catanzaro, hanno svolto un servizio di controllo presso le ditte di autodemolizioni presenti sulla città di Cosenza volte alla prevenzione e repressione dei reati di riciclaggio e ricettazione di materiale ferroso e in rame. L’attività ha portato a denunciare due soggetti: L.S., 35enne cosentino, legale rappresentante della ditta di rottamazioni e B.S., 32enne cosentino, per i reati di gestione, raccolta e trasporto illecito di rifiuti con il contestuale sequestro di un’area di circa 500 metri quadrati adibita a stoccaggio del materiale di scarto. In particolare i militari, a seguito di controllo di una ditta di autodemolizioni sita in Zumpano, hanno appurato che presso un terreno agricolo di pertinenza dell’azienda veniva effettuato lo scarico di cassoni colmi di rifiuti solidi e scarti in ferro e affini senza che vi fosse la minima osservanza delle prescrizioni previste e delle autorizzazioni ambientali necessarie. Inoltre, è stato colto nella flagranza di reato il B.S. mentre, senza avere le previste licenze, con il proprio autocarro scaricava rifiuti in ferro nella predetta area. Terreno e autocarro venivano quindi sottoposti a sequestro e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la bonifica.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo