mercoledì 25 aprile 2018 00:45
default-logo
La delegazione del Multistrada Team

Il reggino Pino Anfuso riporta il “Multistrada Team” sul podio della Targa Florio motociclistica

Palermo. Si è conclusa l’edizione 2015 della Targa Florio Motociclistica organizzata dal Motoclub Mediterraneo di Palermo, manifestazione di regolarità mototuristica aperta a tutti i tipi di moto e scooter d’epoca e moderne, apertura del Campionato Italiano Granfondo della Federazione Motociclistica Italiana.
La Targa Florio Motociclistica ha portato i motociclisti sulle strade che furono lo scenario naturale dell’idea di Vincenzo Florio. Sono stati quattro giorni di  mototurismo, competizione, socializzazione e passione, fra le curve e i tornanti delle Madonie e dei Nebrodi, sino alle pendici dell’Etna.  Oltre 800 i chilometri percorsi (la tappa più lunga 320 km) con posti di controllo e orari, con prove di abilità, prove speciali, momenti di ritrovo e visita a luoghi sconosciuti, alla ricerca delle radici Arabe e Normanne della Sicilia. Meravigliosi i panorami tipici dell’Isola. Dal mare di Cefalù, nota località marinara, fino agli oltre 1500 m. s.l.m. per ridiscendere verso la costa in un fantastico e spettacolare saliscendi. Diverse le località attraversate:  Caltavulturo, Petralia Soprana, Geraci Siculo, Castelbuono, Isnello, solo per nominarne alcune. I percorsi sono rimasti segreti fino alla sera precedente ogni tappa, per accrescere e stimolare le capacità di navigazione dei partecipanti.
La penultima tappa ha percorso le strade della famosa Targa Florio con un controllo orario proprio all’altezza delle tribune di Cerda. Il prologo da Piazza Castelnuovo a Palermo, la conclusione sul Monte Pellegrino in prossimità del santuario di Santa Rosalia. Quattro giornate di sport, turismo, cultura, ambiente e gastronomia a bordo di moto d’epoca e moderne. Vincitore dell’edizione 2015 Riccardo Confalone, M.C. Motolampeggio di Roma. Significativa la partecipazione del Multistrada Team, Motoclub Reggio Calabria, già vincitore dell’edizione 2014 nella categoria a squadre. Di rilievo la prestazione del reggino Pino Anfuso, in sella alla Ducati Multistrada 1200, che ha conquistato il secondo posto della categoria “Moto Moderne” ed il terzo della classifica assoluta.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo