mercoledì 25 aprile 2018 04:44
default-logo
rubinetto

Motta San Giovanni. Mercoledì 22 aprile disservizi all’erogazione idrica per guasto rete Sorical

Motta San Giovanni (Reggio Calabria). «Si comunica che in data 22/04/2015 questo ufficio dovrà eseguire l’intervento di riparazione perdita su condotta DN 500 acquedotto Tuccio. Tale intervento può causare carenza idrica, dalle ore 7 fino ad ultimazione lavori».
Questa l’ultima comunicazione dell’ennesimo guasto alla condotta principale della SORICAL.
Anche nella giornata di domani i cittadini di Riace Capo e Lazzaro subiranno disagi a causa della rottura della linea principale che alimenta la frazione marina di Motta San Giovanni.
Il sindaco, al fine di limitare e prevenire ulteriori interruzioni future, interviene invitando ancora una volta la società calabrese a risolvere in via definitiva la problematica, predisponendo quanto in dovere per garantire alla cittadinanza la dotazione idrica di base, soprattutto alle famiglie con anziani o con portatori di disabilità: «Siamo stati fin qui rigorosamente in silenzio per dovere istituzionale ed anche perché comprendiamo bene quanto sia difficile governare servizi così complessi. Tuttavia, le continue interruzioni per guasti alla rete e la conseguente mancanza di acqua nei serbatoi comunali, destano perplessità e preoccupazione, anche perché la rete principale interessata dalle rotture è di recente costruzione. Non possiamo non sollecitare la SORICAL ad adottare le dovute determinazioni del caso, in vista dell’aumento dei consumi stante l’approssimarsi della bella stagione. Se è vero che la zona dove si verificano i continui guasti
risulterebbe interessata da un versante in frana, è altrettanto chiaro che vanno adottati i dovuti accorgimenti a garanzia di un servizio la cui qualità, francamente, ci lascia alcune volte perplessi. È il caso di ricordare che la carta dei servizi e gli standard di qualità da garantire, in forza del Decreto Legislativo 33/2013 e della delibera di Giunta regionale, n. 822 del 2009, impongono reciproci obblighi tra i Comuni e la Sorical. Molto spesso, però, quest’ultima si distingue per continue richieste di denari. Gradiremmo, invece, anche buone qualità di acqua e tempi certi di erogazione. L’augurio è che si faccia presto e subito!».

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo