venerdì 20 aprile 2018 02:35
default-logo

Auto contro bici: simulano incidente stradale, smascherati dalla Polizia Municipale

Reggio Calabria. Lo scorso 23 aprile, a seguito di una segnalazione di incidente stradale con feriti, giunta telefonicamente alla Sala Operativa del Comando, personale del Servizio Operativo della Polizia Municipale si è recato in località Gallico, via San Martino Traversa Prima, per i rilievi del caso.
Giunti sul posto, gli Agenti hanno trovato i mezzi coinvolti nell’incidente, una Fiat Multipla e un velocipede, ed il proprietario dell’autovettura, C.R., di 26 anni, il quale ha dichiarato che l’altra persona coinvolta nell’incidente, C.R., di 24 anni, era stato trasportato al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti per le cure del caso. Dopo aver effettuato i controlli di rito e i rilievi del sinistro, e dopo aver acquisito la certificazione medica presso gli Ospedali Riuniti, gli Agenti hanno riscontrato elementi tali da far supporre la falsità dell’incidente, in quanto non compatibile con la dinamica dichiarata dalla parte presente sul posto. Pertanto, al fine di approfondire ulteriormente le indagini, le parti interessate sono state convocate presso il Comando di Polizia Municipale per essere assunte a sommarie informazioni e, nel corso di tali attività, il conducente del velocipede ha ammesso di aver simulato l’incidente in comune accordo con la controparte. Si è proceduto, quindi, alla redazione degli atti di rito e alla denuncia all’autorità giudiziaria dei soggetti coinvolti a vario titolo per i reati di procurato allarme presso l’autorità, simulazione di reato e denuncia di un sinistro non accaduto.
Lo scorso 24 aprile, invece, nel corso delle attività d’istituto finalizzate al contrasto dell’abusivismo commerciale su aree pubbliche, personale di Polizia Municipale dipendente del Comando di zona Reggio Centro, diretto dall’Istruttore Direttivo Domenico Carna, durante i servizi di competenza ha effettuato, un intervento specifico nella zona antistante la Chiesa di San Giorgio al Corso, a carico di un venditore ambulante che esponeva abusivamente merce destinata alla vendita consistente in accessori per telefonia. La merce è stata sottoposta a sequestro e il responsabile è stato sanzionato in via amministrativa. Al fine di assicurare maggiore tutela e fruizione degli spazi pubblici, le attività del Comando, assicura il comandante Rocco Romeo, saranno svolte senza soluzione di continuità anche nelle prossime settimane, sulla base delle direttive impartite dal sindaco Giuseppe Falcomatà e dall’assessore alla legalità, Giovanni Muraca.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo