venerdì 20 aprile 2018 15:57
default-logo

Lamezia Terme. Operazione Andromeda: luce sugli omicidi di Antonio e Vincenzo Torcasio

Lamezia Terme (Catanzaro). Le indagini condotte dalla Polizia di Stato, nell’ambito dell’operazione “Andromeda”, hanno consentito di individuare alcuni dei responsabili degli omicidi di Antonio Torcasio cl. ’71, avvenuto in Lamezia Terme il 23/5/2003 all’epoca, secondo gli inquirenti, presunto reggente dell’omonima cosca Torcasio-Cerra-Gualtieri, nonché quello dell’omicidio di Vincenzo Torcasio cl. ’84 e del ferimento di Vincenzo Curcio cl. ’80, occorso in Falerna (CZ) il 27/7/2003.
In particolare l’omicidio di Vincenzo Torcasio suscitò particolare clamore in quanto compiuto nelle adiacenze del Commissariato di Lamezia Terme all’atto della presentazione della vittima presso l’ufficio di Polizia.
L’omicidio di Vincenzo Torcasio, che cagionò altresì il grave ferimento di Vincenzo Curcio, fu realizzato nel mese di luglio 2003 innanzi ad una paninoteca ubicata in Falerna (CZ), località turistica della costa tirrenica, alla presenza di numerosi avventori dell’esercizio commerciale.
Entrambi gli episodi delittuosi si inquadravano, sempre secondo gli inquirenti, in una strategia criminale volta a mantenere, da parte delle cosche Iannazzo e Cannizzaro-Daponte, l’esclusivo controllo del territorio di gran parte del comprensorio di Lamezia Terme, anche attraverso l’eliminazione fisica degli esponenti di spicco della cosca avversa Cerra-Torcasio-Gualtieri, anch’essa attiva soprattutto nel campo delle estorsioni.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo