venerdì 20 aprile 2018 01:28
default-logo

Ordigno esplosivo davanti alla saracinesca del centro scommesse Betuniq a Gallico: la miccia fa cilecca

Reggio Calabria. Un ordigno rudimentale inesploso è stato rinvenuto questa mattina accanto alla porta di ingresso di un centro scommesse in via Quarnaro, nel quartiere di Gallico. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato, con l’artificiere del XII Reparto Mobile che ha rimosso l’ordigno e messo in sicurezza l’area. I rilievi sono stati eseguiti dagli specialisti del Gabinetto regionale di Polizia scientifica. La bomba era ben confezionata e collocata a ridosso della serranda del Betuniq, se fosse esplosa avrebbe provocato ingenti danni. Si tratta di un ordigno rudimentale confezionato con un involucro di plastica, che è stato nastrato e “rinforzato” con del fil di ferro, contenente oltre 1 kg e mezzo di esplosivo a basso potenziale, con un sistema a miccia. Chi l’ha piazzata ha innescato la miccia che però, fortunatamente, ha fatto cilecca. Il tipo di ordigno è molto simile a quello che invece è esploso lo scorso 4 marzo danneggiando un centro scommesse, anche in quel caso Betuniq, ubicato in pieno centro (clicca qui per leggere l’articolo). Quella volta due malviventi a bordo di uno scooter sono giunti sul posto, hanno piazzato e fatto esplodere la bomba incuranti dei clienti che ancora affollavano il bar di fronte.

Fabio Papalia

foto d’archivio

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo