lunedì 23 aprile 2018 07:43
default-logo

Dispersione scolastica. I Carabinieri di Catona denunciano 98 genitori per inosservanza dell’obbligo di istruzione

Reggio Calabria. A pochi giorni dalla conclusione dell’anno scolastico, i Carabinieri della Stazione di Catona hanno denunciato in stato di libertà per il reato di inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica (previsto e punito dall’art. 731 del codice penale) 98 genitori, di cui 14 stranieri, esercenti la potestà genitoriale nei confronti di 69 minorenni, di età compresa tra 7 e 16 anni, poiché è stato accertato che gli studenti, iscritti presso un istituto comprensivo cittadino, senza un giustificato motivo, sono risultati assenti dalle lezioni dall’inizio dell’anno scolastico 2014-2015.
Si tratta dei risultati della prosecuzione di una serie di controlli negli istituti scolastici presenti nella giurisdizione della Compagnia di Reggio Calabria effettuati grazie anche alla collaborazione dei dirigenti scolastici e che, già negli scorsi anni aveva portato al deferimento di diversi coniugi ritenuti di aver violato la normativa del Ministero dell’Istruzione.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo