venerdì 20 aprile 2018 01:27
default-logo

Castellace e Taurianova. Quattro arresti della Polizia: rinvenuti cocaina, orologi Rolex e 280 mila euro in contanti

Reggio Calabria. Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio predisposti dalla Polizia di Stato anche in Provincia, nei giorni scorsi, il personale del Commissariato di Taurianova ha tratto in arresto complessivamente 4 persone in due distinte attività.

Nello specifico, nella prima circostanza il personale della Polstato ha arrestato in flagranza di reato di possesso di sostanza stupefacente del tipo cocaina, A.B., 25enne di Oppido Mamertina. Il giovane è stato fermato e controllato mentre si trovava a bordo di una Ford Fiesta sull’arteria stradale “Castellace-Quarantana-Cirello”. Nel corso della perquisizione dell’automobile sono stati rinvenuti un sacchetto contenente circa 40 grammi di cocaina nonché un orologio Rolex, in oro e diamanti modello “Oyster Perpetual”, ancora confezionato. L’attività di indagine è quindi proseguita presso l’abitazione del giovane e del fratello, anch’egli fermato nella stessa circostanza mentre era a bordo di un’altra autovettura e, all’interno di un armadio in camera da letto, sono stati rinvenuti altri tre orologi marca Rolex, di cui uno in oro, e un bracciale in oro bianco con diamanti incastonati. A seguito di ulteriori accertamenti investigativi si è proceduto, altresì, ad effettuare una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di due giovani coniugi, conoscenti dei fratelli, dove sono stati rinvenuti dei panetti sottovuoto e avvolti da nastro da imballaggio contenenti la somma consistente di 280.000 euro in banconote di vario taglio di cui i coniugi non hanno saputo giustificare la provenienza. All’esito delle attività, pertanto, il fratello dell’arrestato ed i due coniugi sono stati denunciati in stato di libertà, mentre i preziosi ed il denaro sono stati posti sotto sequestro.

Nel corso del secondo intervento, il personale del Commissariato di Taurianova ha tratto in arresto i fratelli D.L., di 27 anni e A.L., di 22 anni nonché G.E., di 19 anni, tutti residenti in Seminara, presunti responsabili del reato di furto aggravato. I fratelli sono stati fermati dai poliziotti dopo essersi impossessati, utilizzando una tronchese per tranciare il dispositivo antitaccheggio, di alcune calzature sportive all’interno di un negozio presso il centro commerciale La Cometa di Taurianova. Il terzo è stato individuato all’interno di una Fiat 500 nel parcheggio dello stesso centro commerciale mentre attendeva l’arrivo dei due complici per darsi alla fuga.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo