venerdì 20 aprile 2018 10:59
default-logo

Reggio Calabria promuove la partecipazione dei cittadini applicando l’uso dell’Agenda Digitale grazie al programma europeo “Europa per i Cittadini”

Reggio Calabria. Insieme ad altre città europee, Reggio promuove la partecipazione dei cittadini attraverso l’uso dell’ Agenda Digitale previsto dal programma europeo “Europa per i Cittadini”. Dall’8 all’11 Giugno una delegazione dell’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, composta dal Vice-sindaco Saverio Anghelone e dagli Assessori alle Politiche Comunitarie Giuseppe Marino e all’AmbienteAntonino Zimbalatti, è stata presente alla prima Conferenza Europea che si è svolta presso il Comune di La Coruña (Spagna), nell’ambito del progetto “DICSE” (acronimo di “Digital Cities for a Smart Europe”).
La delegazione di Reggio Calabria, accolta dalle autorità locali del comune spagnolo di La Coruña, ha presenziato e coordinato le giornate dei workshop, alla presenza dei rappresentanti istituzionali di altre città europee partecipanti al progetto, ed alla presenza di cittadini e giornalisti locali. Il Comune di Reggio Calabria è il capofila della rete europea del progetto europeo DICSE, progetto che anche grazie al supporto tecnico progettuale del Centro di Informazione Europea Europe Direct è stato interamente finanziato dal programma europeo “Europa per i Cittadini 2014-2020”.
Oltre al Comune di Reggio Calabria, quale ente capofila, alla rete di progetto partecipano anche il Comune di La Coruña (Spagna), il Comune di Gniew (Polonia), il Comune di Cuba (Portogallo) ed il Comune di Sandanski (Bulgaria). I lavori svolti nell’ambito del progetto dalla rete delle Città europee, sarà molto utile per stabilire e rafforzare la cooperazione internazionale tra gli stessi enti partecipanti, oltre che per promuovere lo scambio di esperienze, opinioni e “buone pratiche” sui temi della capacità istituzionale degli Enti di promuovere il dialogo e la partecipazione dei cittadini attraverso la digitalizzazione.
Le Municipalità, sono supportate nelle loro attività e per il coinvolgimento diretto dei cittadini al programma europeo “Europa per i Cittadini”, dalle locali organizzazioni no-profit dei rispettivi Paesi e che completano il partenariato di progetto: Associazione Innovamentis (Italia), MIB (Portogallo), Ecos do Sur (Spagna), EuniPartners (Bulgaria), IRSE (Polonia). Le attività progettuali, prevedono lo svolgimento di giornate informative (InfoDay) presso i 5 Paesi europei, durante i quali i cittadini discuteranno insieme alle autorità locali, circa i processi di modernizzazione delle istituzioni democratiche e dell’inclusione sociale.
Il primo InfoDay del progetto, si è svolto in Spagna, lo scorso 15 aprile 2015 e 5 . “European Conference” con la partecipazione dei delegati dei Paesi europei partner. Infine sarà organizzato un evento finale che si svolgerà a Reggio Calabria nel mese di maggio 2016. In quell’occasione, saranno presentati i risultati del progetto DICSE e sarà sottoscritto un protocollo d’intesa (“Memorandum of Understanding”) tra gli enti locali dei paesi partner. Il progetto DICSE prevede, attraverso la discussione europea sui temi comuni dell’Agenda Digitale (es.: e-democracy; alfabetizzazione informatica, digital divide, social media), la partecipazione attiva dei cittadini nella gestione della cosa pubblica, con la formulazione di proposte per soddisfare le esigenze “digitali” della comunità. La collaborazione tra i Comuni partecipanti e lo scambio di buone pratiche tra i diversi Paesi sarà essenziale per un modello di “Città Digitale” e per promuovere una evoluzione tecnologica delle pubbliche amministrazioni locali, in linea con la domanda che proviene dai cittadini e all’Agenda Digitale.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo