lunedì 23 aprile 2018 23:17
default-logo

Associazione “Aletheia”. Dal 6 luglio mostra dedicata a Frida Kahlo al Palazzo della Provincia

Reggio Calabria. Inizierà lunedì 6 luglio, alle ore 16,  all’interno del  Palazzo della Povincia di R.C, la seconda tappa della collettiva itinerante dedicata a Frida Kahlo, mostra fruibile al pubblico gratuitamente.  L’evento promosso dall’Associazione Socio- Culturale “Aletheia”, ideato e curato da Esperia Piluso e diretto artisticamente da Morena Di Pressa, nella prima tappa di San Marco Argentano ha riscosso un enorme successo di pubblico, tanto che a Reggio Calabria verrà inserito come manifestazione contigua all’ iniziative di grande spessore culturale che hanno costituito il  programma denominato “ Stati Generali della Cultura” già sviluppato dalla Provincia.
L’evento proposto dall’Associazione Aletheia è intitolato “I colori dell’anima”, e mira a valorizzare l’espressione artistica al femminile. Più generi artistici: pittorici, fotografici, figurativi e astratti,  si apriranno e confronteranno con altre forme di rappresentazione sociale, come la poesia (evento nel evento curato dalla scuola internazionale di poesia-con la Direzione di Lucia De Cicco),  il teatro, la musica e il ballo. Artiste  provenienti da tutto il territorio regionale più due artiste Sud Americane, per un totale di 14 artiste, omaggiano l’artista messicana con le loro opere,  ispirate ai colori e alle tecniche pittoriche privilegiate da quest’ultima .  Come annunciato dal Presidente di Aletheia- Emilio Tricanico,  la  sezione estiva dell’evento prevede tre tappe nel periodo giugno-agosto ed ha  preso  il via il 20 giugno all’interno della Torre Normanna di San Marco Argentano- CS, per poi fare tappa a Palazzo della Provincia di R.C. dal 6 al 10 luglio e all’Hotel Barbieri di Altomonte il 10 e l’11 agosto. La tappa di San Marco Argentano si è conclusa domenica scorsa ed ha avuto oltre mille e cinquecento visitatori, nonché il plauso di pubblico ed esperti d’arte del territorio.
Come afferma Morena Di Pressa: “L’ intento della mostra è quello di lanciare un messaggio di sensibilizzazione attraverso l’arte, con l’esempio di una delle icone che hanno caratterizzato il mondo artistico femminile dai primi del 900, come emblema di libertà, creatività, femminilità, genialità e realizzazione: Frida Kahlo”.
Anche Esperia Piluso, sottolinea il perché la scelta di questa prima edizione di: “colori dell’anima” sia ricaduta proprio sull’artista Messicana: «Frida è un icona di emancipazione femminile reale. Il messaggio che trapela in modo chiaro  attraverso la sua opera, è quello che:  rompere gli schemi delle convenzioni sociali è possibile pur non dovendo rinunciare al proprio ruolo di donna. Un “femminile” che si contrappone al femminismo».
Le artiste che compongono la colletiva sono: Viviana Mazza, Marta Guida, Carmela Paonessa, Maria Santoro, Morena Di Pressa, Erminia Fioti, Adele Lo Feudo, Teresa Boero, Franca Fragale, Rita Mantuano, Noemi Silvera, Francesca Procopio, Celestina Fortuna, Eleonora Cipolla.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo