giovedì 19 aprile 2018 21:28
default-logo

Giunge alla 7ª edizione il Premio Giornalistico nazionale “La matita rossa e blu”

Reggio Calabria. Il 12 luglio alle ore 21, presso il Circolo del Bridge di Reggio Calabria, sito in via Pentimele n.10, la Fondazione “Italo Falcomatà” darà vita ad un evento giunto alla settima edizione: il Premio Giornalistico nazionale “La matita rossa e blu”. Il premio prende questo nome, “La matita rossa e blu”, perché Italo Falcomatà da professore, da ricercatore, da uomo di cultura ed infine da sindaco, faceva uso di questo strumento: sia a scuola che su tutto ciò che era oggetto di studio e di approfondimento. La manifestazione gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, del Patrocinio morale del MIUR, dell’Università Mediterranea, oltre che della Regione, della Provincia e del Comune. Il premio si avvale di tre sezioni: Premio Carta stampata, Televisione, alla Carriera ed infine Premio Europa. C’è, poi, una sezione giovani creata in sinergia con Repubblica.it.
Quest’anno è stata aggiunta un’ulteriore sezione: premio speciale in ricordo di Pino Anfuso. La cerimonia si avvale, inoltre, della presenza del Coro polifonico dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria diretto dal Maestro Carmen Cantarella. Numerose e prestigiose firme del giornalismo italiano nel corso di questi anni hanno ricevuto questo ambito riconoscimento, tra cui Lucia Annunziata, Giuseppe Baldessarro, Attilio Bolzoni, Adele Cambria, Aldo Cazzullo, Annalisa Cuzzocrea, Luciano Gullì Riccardo Iacona, Enrico Mentana, Marcelle Padovani, Pietro Raschillà, Giuseppe Smorto, Sergio Zavoli.
La Fondazione ha voluto istituzionalizzare questo premio, con la convinzione che il giornalista deve essere sempre testimone di verità, delle piccole e grandi verità della vita e della cronaca, che debba fare sì informazione, ma una informazione libera e chiara, capace di alimentare e favorire la democrazia e il progresso.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo