giovedì 26 aprile 2018 17:16
default-logo

Osservatorio sulla sicurezza stradale, l’Anas fa il punto sulla SS 682 Jonio–Tirreno

Reggio Calabria. Riunione, questa mattina, presso il Palazzo del Governo, dell’Osservatorio provinciale sulla sicurezza stradale, di recente costituito dal Prefetto Claudio Sammartino nell’ambito della Conferenza Provinciale Permanente, con l’obiettivo di effettuare un monitoraggio dei sinistri stradali e di avviare una connessa attività di analisi e di approfondimento delle principali cause degli stessi, al fine di indirizzare prioritariamente le iniziative degli Enti proprietari delle strade, anche con l’ausilio della georeferenziazione degli incidenti nell’ambito provinciale. In una prospettiva di governance finalizzata ad incrementare i livelli di sicurezza stradale e ad incentivare il rispetto delle norme che regolano la circolazione veicolare, l’aggiornamento costante di una mappa degli incidenti stradali costituisce, infatti, un importante strumento conoscitivo per orientare in maniera mirata i servizi di prevenzione delle Forze dell’Ordine e, nel contempo, utile indicatore per gli interventi, soprattutto di carattere manutentivo e di miglioramento del tracciato e della segnaletica, da realizzare sulle arterie maggiormente “a rischio”.

Nell’introdurre la riunione è stato, innanzitutto, evidenziato che, a seguito delle richieste del Prefetto, in sede sia di Conferenza provinciale permanente, svoltasi lo scorso 15 dicembre 2014, sia di Riunioni di Coordinamento delle Forze dell’Ordine, sono state già avviate diverse iniziative da parte dell’Anas. In particolare, la detta Società ha svolto diversi interventi sulla SS 682 (Jonio – Tirreno):
– lavori di rifacimento di 12 chilometri di pavimentazione per un investimento complessivo di 2,26 mln di euro;
sostituzione di barriere stradali per un investimento di 1,246 mln di euro;
installazione di 6 postazioni fisse per l’alloggiamento di altrettanti strumenti per il controllo elettronico della velocità, come richiesto dallo stesso Prefetto nel corso della summenzionata riunione della Conferenza provinciale permanente;
interventi di efficientamento dell’impianto di illuminazione e di quello ventilazione nella galleria “Limina” per un investimento complessivo di 4,9 mln di euro;
– redatto il progetto dell’impianto antincendio della detta galleria il cui finanziamento dell’importo di 1,45 mln di euro è in fase di approvazione.

Durante la riunione, inoltre, è stato evidenziato che le Forze dell’Ordine hanno incrementato, su direttiva del Prefetto, anche i servizi di vigilanza stradale, con particolare riguardo alla S.S. 682 e alla S.S.106 Jonica: sono in corso, infatti, dai primi giorni di luglio, mirati servizi lungo i predetti assi viari, nei giorni e nelle ore di maggiore criticità. Nell’occasione sono stati esaminati i dati raccolti su tutti gli incidenti stradali accaduti in questo territorio nel primo semestre del 2015. Detti dati saranno oggetto, nelle prossime settimane, di confronto con quelli del 2013 e del 2014 già inseriti nella banca dati e costituiranno la base per la predisposizione di una mappa dei punti stradali più critici, anche con riferimento alle specifiche cause dei sinistri verificatisi.
E ciò per indirizzare le Forze dell’Ordine negli interventi di prevenzione e repressione delle condotte pericolose e gli Enti proprietari sulle iniziative di miglioramento strutturale degli impianti stradali. Alla riunione sono intervenuti, su invito, i Rappresentanti delle Associazioni di “Basta vittime sulla S.S. 106”, “Stefania Sità” e “Basta vittime della strada e sulla strada”. Questi ultimi, nel ringraziare per l’attenzione che viene riservata alla sicurezza stradale, anche mediante il coinvolgimento diretto della società civile, hanno ribadito l’esigenza che siano costantemente monitorate le cause che incidono sulla sinistrosità nell’obiettivo di sensibilizzare gli Enti proprietari delle strade ad avviare incisivi interventi, anche strutturali. All’incontro hanno partecipato i Rappresentanti delle Forze dell’Ordine e degli Enti proprietari delle strade, statali e provinciali. L’Osservatorio Provinciale sulla Sicurezza Stradale si riunirà periodicamente.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo