giovedì 19 aprile 2018 17:43
default-logo
Francesco Oliva

Caraffa del Bianco. Parroco picchiato per dissidi su festa patronale, la condanna del Vescovo Oliva

Caraffa del Bianco (Reggio Calabria). Ieri sera, nei locali della Chiesa Parrocchiale di Caraffa del Bianco, durante un incontro con un gruppo di fedeli il parroco don Silvestre Mingouessi Ghislain (Fidei donum proveniente dalla Repubblica del Congo-Brazzaville), è stato aggredito da uno dei presenti. Il sacerdote, avvertiti i Carabinieri, è stato accompagnato nella postazione del 118 di Bianco, successivamente, dopo essere ricorso inutilmente al pronto soccorso dell’ospedale di Locri, dove non è stata possibile alcuna visita, è stato trasferito all’Ospedale Riuniti di Reggio Calabria, dove è stato ricoverato per le cure del caso e per i dovuti accertamenti, non esclusa la necessità di un intervento chirurgico.
Del grave episodio è stato avvisato S.E. monsignor Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace, che si è recato ieri sera stessa a Caraffa del Bianco. Il vescovo, preoccupato per le condizioni di don Silvestre, mentre attende notizie sullo stato di salute del parroco, condanna questo gravissimo atto di violenza nei confronti di un sacerdote venuto da lontano per porgere con amore il Vangelo nella nostra terra.
Per il momento, la cosa che conta più di ogni altra è stare vicino a don Silvestre, ferito nel fisico e nell’animo, perché superi questo momento e guarisca presto. A lui tutta la solidarietà del clero e della comunità diocesana. Preghiamo il Signore, per intercessione della Madonna degli Angeli patrona di Caraffa del Bianco, affinché nei cuori di tutti si coltivino sentimenti di pace, di concordia e rispetto verso ogni fratello.

L’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali
Diocesi Locri-Gerace

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo