venerdì 20 aprile 2018 14:44
default-logo
Giuseppe Falcomatà

Risanamento Atam. Falcomatà: “Così si risorge dalle macerie”

Reggio Calabria. L’atto di azzeramento dei debiti e di ricostituzione del capitale sociale, firmato tra il Comune di Reggio Calabria e l’azienda di trasporti Atam, segna la conclusione positiva di una vicenda travagliata. Il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha ringraziato «l’attuale governance societaria per aver condotto l’azienda verso il risanamento, questo non è che l’atto conclusivo di questa vicenda molto delicata.
Questa Amministrazione comunale ha compiuto un notevole sforzo per il salvataggio dell’azienda e continuerà a farlo nel rispetto di quelle che sono le competenze previste dal codice civile anche per ripagare i lavoratori dai sacrifici compiuti. Adesso, concluso il percorso di risanamento, l’azienda dovrà rilanciarsi anche e soprattutto in funziona della Città Metropolitana». «La tutela dei lavoratori, è ancora una volta alla base del nostro operato, salvaguardare il lavoro ma anche tutelare tutti i cittadini che utilizzano i mezzi pubblici. Ribadiamo con forza che perdere l’azienda, sarebbe stata una perdita enorme per la città, perdita che non può permettersi.
La salvezza dell’ATAM dimostra come la città di Reggio Calabria, possa risorgere dalle macerie» ha dichiarato il primo cittadino Falcomatà. Ha espresso compiacimento anche l’amministratore delegato dell’ATAM Antonino Gatto, per la felice conclusione della vicenda, con particolare ringraziamento al sindaco Falcomatà per gli sforzi profusi sin dal suo insediamento per la salvezza della società di trasporti pubblici ATAM. Nell’udienza di martedì mattina, il Giudice e la Procura hanno preso atto della volontà dell’Amministrazione dopo l’incontro con Atam e collegio sindacale, ed in conseguenza è stato disposto il rinvio della causa all’udienza del prossimo 14 ottobre per permettere gli ultimi due adempimenti burocratici, ossia il completamento dell’iter di mobilità e la stima dei beni conferiti, stima che sarà effettuata da un terzo soggetto, per come disposto dalle norme del codice civile.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo