domenica 22 aprile 2018 13:56
default-logo

Estate Sicura 2015 in partenza sul binario 1 con la Polizia Ferroviaria Calabria

Reggio Calabria. In considerazione del maggior afflusso di viaggiatori su tutta la rete ferroviaria connesso alla stagione estiva il Compartimento di Polizia Ferroviaria ha predisposto nella giornata di ieri 15 luglio opportune misure di vigilanza, servizi a bordo treni e controlli straordinari anche con l’ausilio di unità cinofile della Questura di Reggio Calabria, al fine di prevenire episodi di illegalità di ogni genere.
Relativamente alle stazioni di Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Scilla, Bagnara Calabra, Gioia Tauro, Rosarno e Tropea, sono state accuratamente vigilate e controllate biglietterie, sale d’attesa, depositi bagagli, esercizi commerciali, uffici cassa, ed in genere qualsiasi altro sito o struttura maggiormente interessata alla movimentazione dei viaggiatori, a tutela dell’integrità degli impianti , della sicurezza dell’utenza , espletando inoltre attività mirate a contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale.
Sono stati intensificati i servizi a bordo treno relativamente alla tratta Reggio Calabria–Tropea, maggiormente interessata dal transito di turisti, impiegando unità cinofile specializzate anti-droga ed anti-sabotaggio al fine di contrastare il traffico di stupefacenti e prevenire ogni episodio di natura terroristica ed eversiva.
In particolare sono state più di 30 le pattuglie a bordo treno ed oltre 100 gli operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria “Calabria” impiegati nei citati servizi, operando oltre 150 controlli su persone e bagagli.
L’attività improntata al consolidato spirito di “prossimità” che caratterizza l’operato della Specialità, oltre a restituire una fattiva percezione di sicurezza, ha prevenuto ogni episodio di illegalità, facendo sì che nella giornata di ieri, alcun reato è stato consumato o denunciato nella giurisdizione ricadente nel Compartimento Polfer Calabria diretto dal primo dirigente Giancarlo Conticchio.
Si intensificheranno durante tutta la stagione estiva i servizi a bordo treno e nelle aree interessate maggiormente dalla movimentazione dei viaggiatori per assicurare all’utenza un elevato standard di sicurezza.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo