giovedì 26 aprile 2018 19:09
default-logo

Cassano allo Jonio. Intervento degli artificieri per neutralizzare un residuo bellico

Cassano allo Jonio. Questa mattina il Team Artificieri della 2^ Compagnia Guastatori dell’11° Reggimento Genio di Castrovillari è stato impegnato nella neutralizzazione di un pericoloso residuato bellico rinvenuto nel comune di Cassano allo Ionio. La munizione inesplosa, rinvenuta due giorni fa in via Plutarco durante dei lavori, era una granata d’artiglieria tedesca da 88mm , in pessimo stato di conservazione ed è stata costantemente vigilata dalla Polizia Locale. Il Nucleo Artificieri dell’Esercito ha prelevato il residuato e dopo averlo correttamente identificato e messo in sicurezza, lo ha trasportato presso l’alveo del torrente Raganello. Le operazioni, eseguite dai militari specialisti della Caserma “Mames” , con la scorta del personale della Tenenza dei Carabinieri di Cassano Ionio e supportati dalla Croce Rossa Militare di Bari, hanno avuto esito positivo, neutralizzando l’ordigno ricoperto da oltre 50 sacchi di sabbia, mediante un’esplosione controllata , sotto un argine in cemento armato, . La detonazione, potente anche se contenuta, ha confermato al personale specializzato che il caricamento esplosivo , circa 800 grammi di Tritolo, era ancora perfettamente attivo e funzionante. L’intervento di oggi segue la notevole mole di lavoro degli ultimi 15 giorni , che ha visto i Team dell’Esercito, di Castrovillari e Foggia, sede stanziale dell’11° Reggimento Genio, operare su due enormi ordigni inesplosi, presso la provincia di Potenza ( Bomba aerea americana inesplosa, di circa 454 kg) e appena domenica, in un cantiere in Via Popilia a Cosenza su un ordigno aereo inesploso di oltre 227 kg. I Reparti del Genio Guastatori ed in particolare l’11° Reggimento Genio, sono in grado di esprimere elevate capacità di supporto alla popolazioni ed ai Comuni, oltre a quelle chiaramente in campo militare come la bonifica delle mine e degli ordigni inesplosi.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo