venerdì 20 aprile 2018 02:32
default-logo

Palizzi. Omicidio a colpi di falce: Carabinieri ritrovano l’arma del delitto

Palizzi (Reggio Calabria). Sono proseguite tutta la notte le ricerche dell’arma del delitto, la falce con cui è stato ucciso in serata Antonio Genova, nullafacente di 50 anni. L’omicidio si è consumato a Palizzi Marina, sulla Statale Jonica 106, poco dopo la stazione ferroviaria. Dapprima Genova è stato investito dall’aggressore, che era a bordo di un Suv che è stato sequestrato dai Carabinieri, e poi davanti a pochi testimoni è stato finito a colpi di falce. Un delitto che gli investigatori definiscono consumato con estrema ferocia. Un commerciante di 41 anni, Francesco Ferraro, col quale in passato Genova aveva avuto dei dissidi di natura privata, si è consegnato ai Carabinieri del Gruppo Locri. La vittima era residente a Milano, ma di fatto abitava stabilmente a Palizzi. Genova era stato denunciato per minacce, porto d’armi e aggressioni gravi. L’arma del delitto è stata ritrovata a notte fonda lungo la SS 106, a circa 3 km di distanza dalla scena del crimine. I Carabinieri hanno trovato e sequestrato anche una seconda roncola che Ferraro, il quale possiede terreno e giardino, aveva con sé. Secondo il racconto di Ferraro, che sta collaborando con gli investigatori, la vittima lo avrebbe vessato al punto da esasperare l’uomo, che commercia in ceramiche nell’attività di famiglia.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo