lunedì 23 aprile 2018 13:35
default-logo

Una tenda sociale del Ministero dell’Interno per l’accoglienza dei migranti nel Porto di Reggio Calabria

Reggio Calabria. Il Prefetto Claudio Sammartino ha, nei giorni scorsi, effettuato un sopralluogo al Porto di Reggio Calabria e ha presieduto, presso la Direzione Marittima Interregionale, una riunione alla quale hanno partecipato il Sindaco del Capoluogo, il Questore e lo stesso Comandante Interregionale, per individuare soluzioni migliorative finalizzate a consentire la massima assistenza agli operatori delle Forze di Polizia, delle Associazioni di Volontariato e ai migranti durante le fasi di triage medico e di pre – identificazione, propedeutiche al trasferimento dei migranti medesimi verso le località di destinazione indicate dal Dicastero. All’esito dell’incontro, è stata, pertanto, richiesta e fornita dal Ministero dell’Interno una tenda sociale, abilmente montata da volontari della Protezione civile comunale e provinciale, sotto la supervisione tecnica di personale dei Vigili del Fuoco.
Il Prefetto ha rivolto un messaggio di sincero compiacimento e vivo apprezzamento a quanti, in un costante rapporto di efficace e fruttuosa collaborazione hanno operato, con spirito di abnegazione e solidarietà umana, lavorando durante la notte del sabato e della domenica prima del recente arrivo di migranti. In particolare, è stata installata nell’area del sedime portuale, messa a disposizione dalla Direzione Marittima una tenda della dimensione di 12 metri per 15 metri che consentirà l’ampliamento della zona interessata dalle operazioni di accoglienza e assistenza dei migranti medesimi. La predetta zona, sarà illuminata con fari messi a disposizione dalla Protezione civile provinciale, adeguatamente recintata o transennata a cura dell’amministrazione comunale e vigilata dalle Forze di Polizia. Alla tenda sociale si aggiungeranno, poi, ulteriori gazebo, messi a disposizione dal Comune, per l’accoglienza e l’espletamento delle necessarie visite sanitarie da parte del personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale e del 118.

Di seguito le fasi del montaggio:

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo