lunedì 23 aprile 2018 13:37
default-logo

Rimborsopoli. Operazione Erga Omnes: Giunta immunità Senato rinvia a settembre su arresto Bilardi, Pd “approfondire caso”

Roma. La Giunta per le Immunità del Senato ha deciso di rinviare a settembre l’esame del caso del senatore Ncd Giovanni Bilardi, ex consigliere della Regione Calabria, coinvolto nell’inchiesta che ha dato luogo all’operazione Erga Omnes, sulla “Rimborsopli” sulle presunte spese pazze dei gruppi consiliari del Consiglio regionale della Calabria. Per Bilardi il gip di Reggio Calabria, su richiesta della Procura della Repubblica, ha disposto gli arresti domiciliari, misura cautelare rimasta non eseguita in attesa della eventuale concessione dell’autorizzazione da parte del Parlamento.
“Mi sono arrivate delle richieste di approfondimento su alcuni punti – ha spiegato all’Ansa la relatrice Pd Stefania Pezzopane – e ho ritenuto di doverle accogliere perché importanti ai fini della decisione”.
Il primo a chiedere il rinvio a settembre, secondo quanto riferito da alcuni esponenti della Giunta, sarebbe stato il senatore Pd Guido Pagliari. “Ma poi, sollecitazioni in questo senso sono arrivate anche da parlamentari di altri gruppi – ha dichiarato Pezzopane – pertanto sapendo che, comunque, l’Aula del Senato non si sarebbe potuta pronunciare prima di settembre, ho deciso di accogliere la richiesta”.
“Non c’è stato bisogno di mettere ai voti tale richiesta – ha riferito il presidente della Giunta Dario Stefano (Sel) – perché, alla fine, è stata la stessa relatrice Pezzopane a dirci che aveva bisogno di più tempo per integrare la sua posta, alla luce delle osservazioni che sono arrivate da più parlamentari. E quindi, non essendo arrivata una precisa richiesta di rinvio da parte di un solo gruppo, non è stato possibile procedere alla votazione. Se lo chiede il relatore, di avere più tempo a disposizione, non si può che concederglielo”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo