venerdì 20 aprile 2018 18:24
default-logo

L’imprenditore reggino dei supermercati Antonino Foti trovato morto in un albergo di Messina, la famiglia chiede chiarezza

Reggio Calabria. L’imprenditore reggino noto nel settore dei supermercati, Antonino Foti di 56 anni, è stato trovato morto in una camera d’albergo nel centro di Messina. L’uomo la scorsa notte è stato trovato senza vita nella doccia del bagno della stanza che occupava. Foti si sarebbe allontanato per un viaggio di lavoro lunedì scorso da casa, i familiari quando non hanno avuto più notizie del loro congiunto hanno allertato il 112. I Carabinieri hanno bussato invano alla porta, che è stata aperta dai Vigili del Fuoco. I soccorritori hanno constatato il decesso. Gli investigatori non avrebbero trovato traccia di colluttazione nella stanza o violenza sul corpo. Il pm Piero Vinci ha fissato il 17 agosto la data per il conferimento dell’incarico per effettuare l’autopsia, che potrà chiarire le cause del decesso.
I difensori dei familiari dell’imprenditore, gli avvocati Bonaventura Candido e Corrado Politi, hanno reso noto che i congiunti dell’uomo non sanno nulla sui dettagli del ritrovamento del cadavere e non avanzano alcuna ipotesi sulle cause del decesso. I familiari, sempre secondo quanto rendono noto i legali, tendono comunque a escludere che possa essersi trattato di un suicidio. “In ogni caso i familiari – concludono i legali – ritengono doveroso attendere la conclusione delle indagini tecniche prima di esprimere qualsivoglia valutazione”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo