mercoledì 25 aprile 2018 00:48
default-logo

Palmi. La Guardia Costiera sequestra reti illegali nel porto

Palmi (Reggio Calabria). Un’operazione a contrasto della pesca illegale ha visto nuovamente protagonisti i militari della Guardia Costiera di Gioia Tauro. In questi giorni la Motovedetta CP 827, a seguito di una segnalazione pervenuta alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, ha provveduto all’individuazione e al sequestro di una rete calata in mare in precedenza da un natante da diporto. I militari dopo aver proceduto a scandagliare il fondo con l’ausilio dell’ancora a grappino, sono riusciti a prelevare l’attrezzo che si estendeva dalla massicciata interna fino alla zona esterna del porto di Palmi. La presenza sul fondo di tale rete oltre a costituire una palese violazione della vigente normativa della pesca pregiudicava, anche, la sicurezza della navigazione. Le attività di controllo proseguiranno sempre più intense su tutto il territorio di competenza, allo scopo di contrastare il fenomeno della pesca illegale e della successiva immissione sul mercato dei prodotti di tale attività illecita a tutela del cittadino, della salute del consumatore e delle risorse ittiche comunitarie.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo