giovedì 26 aprile 2018 20:43
default-logo

Grotteria. Sorpreso mentre si introduceva in una piantagione di canapa: Carabinieri arrestano 27enne di Gioiosa

Grotteria (Reggio Calabria). Nel tardo pomeriggio di ieri, in Contrada Ricciardo di Grotteria, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, diretta dal capitano Antonio Di Mauro, grazie al prezioso contributo dei colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno tratto in arresto una persona colta nella flagranza del reato di coltivazione e produzione di canapa indiana. Si tratta di Stefano Lombardo, 27enne operaio di Gioiosa Jonica, sorpreso ad irrigare, attraverso un tubo in pvc collegato alla rete idrica comunale, circa 150 piante di canapa indiana – di altezza variabile dai 100 ai 150 cm – occultate tra la fitta vegetazione in un terreno demaniale.
Dopo aver bloccato l’uomo, i Carabinieri hanno provveduto a estirpare le piante e a bruciarle tutte sul posto ad eccezione di alcune che, sottoposte a sequestro, saranno inviate presso il Laboratorio Analisi del Comando Provinciale di Reggio Calabria.
L’arresto è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Locri, Rosanna Sgueglia. L’uomo, è stato altresì denunciato per furto aggravato di acqua, poiché l’impianto di irrigazione utilizzato era allacciato alla rete idrica comunale.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo