venerdì 20 aprile 2018 07:08
default-logo
Carabinieri

Cinque arresti delle Gazzelle dei Carabinieri in poche ore: botte da orbi al Ponte della Libertà, ladro d’auto bloccato da militare libero dal servizio

Reggio Calabria. E’ di 5 arresti nell’arco di alcune ore il “bottino” dell’attività di controllo del territorio degli equipaggi delle Gazzelle del Nucleo operativo e radiomobile, aliquota radiomobile, diretta dal maresciallo capo Andrea Romano con in coordinamento del tenente Marco Liguori, della Compagnia cittadina comandata dal capitano Francesco Soricelli.
I primi tre arresti sono avvenuti presso il Ponte della Libertà, dove intorno alle ore 19,00 tre cittadini extracomunitari ubriachi hanno dato vita a una rissa senza risparmiare tra loro colpi proibiti. A fare da spettatori alla scena di “wrestling” urbano, inoltre, c’erano i cani che accompagnano di solito i tre, già noti per avere creato in passato analoghe situazioni di disturbo anche sul Corso Garibaldi. Gli animali, agitati dal vedere i loro padroni picchiarsi tra loro senza risparmio di energia, hanno reso ancora più critico l’intervento dei Carabinieri. I cani, quindi, sono stati prelevati dal servizio sanitario veterinario, e messi in sicurezza. Mentre i tre stranieri sono stati “prelevati”, in stato di arresto, dai Carabinieri e condotti in cella di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Uno dei tre rissanti, al termine di accertamenti eseguiti dai Carabinieri, è stato dichiarato ancora una volta in stato di arresto in quanto destinatario di mandato di arresto internazionale.
Il quinto arresto è avvenuto intorno alle ore 2.00, quando in una zona centrale della città un Carabiniere libero dal servizio ha bloccato un ladro di autovetture. Il militare ha riconosciuto l’uomo per strada e non ha esitato a seguire i suoi movimenti fino a coglierlo in flagranza di reato di furto aggravato, quando dopo avere forzato la portiera e il meccanismo d’accensione di un’autovettura era già pronto a partire.

Fabio Papalia

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo