mercoledì 25 aprile 2018 06:59
default-logo
Prefettura di Reggio Calabria (photo Domenico Notaro)

Era stato arrestato in una piantagione di marijuana. Il Prefetto sospende consigliere comunale di Scilla dopo la condanna

Reggio Calabria. Con provvedimento in data odierna, il Prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino ha dichiarato, nei riguardi del consigliere comunale di Scilla, Pietro Mangeruca, la sussistenza della causa di sospensione di diritto dalla carica, conseguente alla condanna inflitta dal Tribunale di Reggio Calabria per condanna ostativa ai sensi del D. Lvo 31 dicembre 2012, n. 235.
Il provvedimento prefettizio, adottato ai sensi dell’art. 11, comma 1, del citato Decreto Lgs 235/2012, sarà notificato ai componenti di quel Consiglio comunale. Pietro Mangeruca, di 46 anni, consigliere comunale con delega alla forestazione e all’agricoltura, era stato arrestato dai Carabinieri in frazione Solano Inferiore di Bagnara Calabra insieme a un’altra persona il 3 agosto dello scorso anno, entrambi sorpresi in una piantagione di marijuana e ritenuti presunti materiali responsabili della illecita coltivazione.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo