giovedì 26 aprile 2018 11:38
default-logo
Giuseppe Bombino

Giuseppe Bombino saluta il colonnello Falfieri: “Gratitudine per essere stato Disciplina e Organo di quello Stato in cui ciascuno di noi deve identificarsi”

Reggio Calabria. Il saluto di commiato del presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte al comandante privinciale dei Carabinieri, colonnello Lorenzo Falferi, che dopo 4 anni lascia la città destinato ad altro prestigioso incarico al Comando Generale dell’Arma.

Signor Colonnello,
il nuovo e prestigioso incarico assegnatoLe al Comando generale dell’Arma di Roma, per il quale Le formulo i miei più sinceri auguri, consegna e compone l’agile visione di un importante risultato nel cui segno vi è l’Impegno e il Sacrificio, l’Amore e la Lealtà verso lo Stato e per la Giustizia. E’ con ammirazione e stima profonde, con affetto e grande riconoscenza che intendo ringraziarLa per averci mostrato la bellezza della Sua Persona e la docile fermezza della Sua Opera. Il territorio nel quale Lei ha agito è spesso lacerante e distruttivo; altre volte ancora, invece, si offre nella sua struggente innocenza dei suoi arcaici valori, straordinari quando sani e operosi. L’Aspromonte, la sua Comunità, quella che quotidianamente eleva una preghiera di dignità e di amore per questa terra, hanno potuto cogliere e apprezzare il sacrificio e la passione della Sua Presenza, discreta ed inflessibile; della Sua Azione, tenace e incrollabile; del Suo incoraggiamento, fondamentale per tutti quelli che cercheranno l’andatura del Suo cammino. Così, nel salutarLa, è doveroso e irrinunciabile esprimerLe la nostra sincera gratitudine per essere stato Disciplina e Organo di quello Stato in cui ciascuno di noi deve identificarsi; Pensiero e Azione di quell’Ordine che conduce alla Giustizia e alla Legalità. Siamo lieti di aver avuto l’opportunità di conoscerLa e di aver condiviso con Lei le intricate e ricche trame della nostra terra, la cui geografia, siamo certi, diverrà nella Sua memoria il ricordo di una umanità e di un paesaggio per sempre. Conserveremo la Sua lezione, il Suo mite rigore, l’amicizia; e continueremo a seguirLa mentre ci consegneremo con invincibile fiducia al Colonnello Giancarlo Scafuri, al quale, sin d’ora, assicurando la nostra piena collaborazione, diamo il benvenuto e auguriamo buon lavoro.

Giuseppe Bombino

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo