lunedì 23 aprile 2018 03:45
default-logo
Arturo Bova

Incendio cucine scuola Ricadi. Lo sdegno del presidente della Commissione antindrangheta Bova

Reggio Calabria. “L’incendio che ha seriamente danneggiato le cucine della Siarc, la società calabrese di ristorazione che si occupa delle mense scolastiche a Ricadi, è un fatto inquietante e gravissimo”. Lo afferma in una dichiarazione il presidente della Commissione regionale antindrangheta Arturo Bova. “Un atto che reca un messaggio fin troppo chiaro e che non deve essere sottovalutato, dopo l’accorata condanna pubblica espressa dal sindaco di quella cittadina, Giulia Russo. E bene ha fatto l’on. Michele Mirabello ad intervenire per porre l’accento sulla gravissima intimidazione sollecitando azioni forti dal punto di vista istituzionale, della prevenzione e della repressione di simili atti. Intimidazioni di questo genere, purtroppo non nuove nella nostra regione, lasciano dietro di sé una scia di paura, tanto negli imprenditori che le subiscono, quanto nella comunità che le vive, ma è proprio in questi momenti che non bisogna farsi prendere dallo sconforto e alzare prontamente la testa. Da parte mia – ribadisce il Presidente della Commissione antindrangheta – voglio confermare ancora una volta la mia preoccupata vicinanza e la mia solidarietà a tutta la comunità ricadese e alla società che ha subito i danneggiamenti. In questi casi, capisco benissimo, solo la solidarietà serve a ben poco, ecco perché la legge sulla prevenzione ed il contrasto della criminalità organizzata e per la promozione di una cultura della legalità, a breve – e lo affermo a ragion veduta – sarà approvata dal Consiglio regionale. Sarà uno strumento importante per le comunità e gli imprenditori e li sosterrà ad affrancarsi dal giogo mafioso”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo