domenica 22 aprile 2018 08:34
default-logo

La celebrazione del 4 novembre, Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

Reggio Calabria. Ieri, 4 novembre, è stato celebrato a Reggio Calabria il Giorno dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate. Dopo la Santa Messa in memoria dei Caduti officiata dall’Arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini nella chiesa di San Giorgio al Corso, il Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, in rappresentanza del Governo, accompagnato dal Direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica, con il Sindaco del Capoluogo, l’Arcivescovo Metropolita di Reggio Calabria-Bova, il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, il Presidente della Provincia di Reggio Calabria, il Presidente della Corte d’Appello, il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello e il Vescovo di Oppido Mamertina-Palmi, ha deposto la Corona di alloro presso il Monumento ai Caduti in Corso Vittorio Emanuele III, alla presenza dei Vertici dell’Autorità Giudiziaria, dei Responsabili delle Forze dell’Ordine, dei Rappresentanti delle Istituzioni statali e locali nonché delle Associazioni Combattentistiche e d’arma. Nel corso della cerimonia, cui hanno assistito numerosi cittadini, è stata data lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa, oltre che alla Preghiera della Patria. Lo svolgimento della celebrazione è continuato in Via Miraglia, antistante alla Prefettura, dove si sono tenuti gli interessanti atti dimostrativi da parte dei Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Le manifestazioni celebrative sono proseguite presso il Palazzo del Governo. Il Prefetto, dopo aver ringraziato le Autorità e la cittadinanza intervenuta, ha ricordato le gesta eroiche dei militari che hanno sacrificato la vita durante la guerra ed ha, altresì, evidenziato l’importanza della formazione dei giovani agli alti valori della Patria, della solidarietà e dell’accoglienza. A questo riguardo, di Bari ha rivolto un plauso a tutti coloro che, in questo Capoluogo, sono impegnati nelle preziose operazioni di salvataggio dei migranti che fuggono da guerre e fame. Il Rappresentante del Governo ha poi consegnato una Bandiera Tricolore al Dirigente dell’Istituto Tecnico Statale “A. Panella”, scuola intitolata all’ Eroe reggino Tenente Antonino Panella (1895-1917), insignito della Medaglia d’oro al Valor Militare alla memoria. Il momento è stato soavemente accompagnato dall’esecuzione di brani classici (Suite e Aria sulla Quarta Corda di Bach, Largo dall’Inverno di Vivaldi, Canone di Pachelbel) a cura dell’Orchestra di Archi del Conservatorio musicale “Francesco Cilea” di Reggio Calabria. Durante la stessa giornata i cittadini, nell’ambito delle manifestazioni denominate “caserme aperte”, hanno potuto visitare i presidi della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria e di Gioia Tauro; la Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria; il Comando Compagnia Carabinieri di Bianco e di Roccella Ionica.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo