mercoledì 25 aprile 2018 12:32
default-logo

Il Comune di Villa San Giovanni rischia di perdere il distaccamento provinciale dei Vigili del Fuoco

Villa San Giovanni (Reggio Calabria). Il comune di Villa San Giovanni – rende noto un comunicato dei sindacati firmato per la FP CGIL da G. CILIONE, per FNS CISL da G. RODÀ, per CONFSAL da G. SEMBIANZA, per USB da C. MALLAMACI – rischia di perdere il distaccamento provinciale dei Vigili del Fuoco: Istituito presso una sede temporanea non totalmente corrispondente alla esigenze proprie dei Vigili del Fuoco, il distaccamento di Villa San Giovanni oggi effettua circa 1200 interventi l’anno, quindi una sede rilevante per le attività di soccorso del Comando Provinciale e con grandi potenzialità di sviluppo per il Ministero dell’Interno. L’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni, già da tempo, aveva fatto intendere ai vertici del Comando, di poter dare in concessione d’uso a titolo gratuito un’area, adeguata per estensione ed in una posizione strategica, vantaggiosa rispetto alla maggiore tempestività degli interventi di soccorso e quindi maggiore serenità e sicurezza per i cittadini di Villa San Giovanni e di tutto il comprensorio. La nuova caserma dei vigili del Fuoco, infatti, sarebbe dovuta sorgere in un’area individuata lungo la rampa autostradale ed avrebbe dovuto ospitare, secondo i progetti del Ministero, gran parte della Colonna Mobile Regionale (recentemente potenziata con i fondi PON della Regione Calabria), cioè quella componente del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che interviene nelle grandi calamità come quella che ha colpito in questi mesi l’Italia Centrale. Il progetto della nuova caserma e tutti i costi di costruzione, sarebbero dovuti essere a carico del Ministero dell’Interno. Un progetto ambizioso che poteva condurre il distaccamento di Villa San Giovanni, e con esso il Comando Provinciale, a divenire punto di riferimento per l’intero sistema del Soccorso Pubblico regionale e nazionale. Ad oggi purtroppo la procedura di concessione dell’area non è approdata al vaglio del consiglio comunale, ed il rischio che i finanziamenti inizialmente previsti vengano destinati altrove, diviene sempre più concreto e con essi anche l’attenzione e l’interesse di istituire questa nuova importante struttura, potrebbero rivolgersi verso altri luoghi. Pertanto sollecitiamo i rappresentanti politici del comune di Villa San Giovanni, a non lasciarsi sfuggire l’opportunità, e prodigarsi fattivamente affinché questa importante struttura si possa realizzare nel proprio comune, scongiurando il rischio di perdere questo importante presidio di soccorso e legalità per i cittadini di Villa San Giovanni.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo