lunedì 23 aprile 2018 11:47
default-logo
Giuseppe Raffa

Aeroporto dello Stretto. Appello del presidente Raffa alla Regione Calabria e al Comune di Reggio

Reggio Calabria. “Con senso di responsabilità, nei mesi scorsi, abbiamo versato per come ci eravamo impegnati, l’importo di circa 700.000 € per garantire l’esercizio provvisorio dell’Aeroporto dello Stretto. È stato l’ennesimo ingente sforzo finanziario che come Provincia abbiamo portato a termine per garantire la continuità dello scalo. Condivido la preoccupazione dei lavoratori, con i quali, assieme alle organizzazioni sindacali, avevamo posto due punti ineludibili alla base della discussione che si sarebbe dovuta sviluppare in questi giorni. Obiettivi indispensabili per garantire il diritto alla mobilità dei cittadini del nostro territorio e al tempo stesso per evitare la deflagrazione di una “bomba” occupazionale in un territorio afflitto dal più alto tasso di disoccupazione in Italia, dove non possiamo consentirci di perdere neanche un solo posto. I paletti che avevamo posti erano il mantenimento dell’apertura dello scalo e la garanzia dei livelli occupazionali.  Va sostenuta la presa di posizione dei dipendenti, ed è altrettanto apprezzabile lo sforzo che loro stanno facendo di autoridursi lo stipendio nella consapevolezza che questa fase transitoria debba essere gestita nel miglior modo possibile. Mi auguro che nel corso della riunione che il Sig Prefetto, con grande sensibilità sociale, ha convocato per domani in prefettura, si definisca un percorso condiviso con i curatori. Auspico inoltre che Enac, che sta gestendo il bando per la concessione dello scalo, faccia presto nell’individuare il nuovo gestore. Con quest’ultimo apriremo una trattativa che avrà come obiettivo il rilancio dell’aeroporto e il mantenimento dei livelli occupazionali. Rivolgo con fermezza un appello alla Regione e al Comune di Reggio affinché mettano in atto gli impegni formalmente assunti nel corso dell’ultima assemblea dei soci. È questo il momento delle assunzioni di responsabilità istituzionali. L’aeroporto è di tutti ed in particolare dei cittadini, le istituzioni hanno il dovere di agire in questa direzione”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo