domenica 22 aprile 2018 08:24
default-logo

Aeroporto. Falcomatà: «Bene tavolo tecnico in Prefettura. Tuteliamo livelli occupazionali e piena operatività dello scalo»

Reggio Calabria. «Un impegno preciso per la stipula del contratto di solidarietà per evitare lo spettro del licenziamento per i lavoratori ed il pagamento delle spettanze arretrate prima di Natale. Due tasselli fondamentali dai quali ripartire per garantire la piena operatività dell’Aeroporto Tito Minniti anche in vista degli importanti appuntamenti che ci attendono nelle prossime settimane». É quanto ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Falcomatà al termine della riunione del tavolo tecnico convocato per oggi dalla Prefettura di Reggio Calabria su richiesta dell’Amministrazione Comunale.
«Saluto con soddisfazione gli esiti di questo primo incontro da noi richiesto sulla scorta delle segnalazioni dei lavoratori e dalle forze sindacali – ha aggiunto il Sindaco uscendo dalla riunione alla quale hanno preso parte anche il Consigliere Francesco Gangemi e il Vicesindaco Metropolitano Riccardo Mauro – certamente la tutela dei livelli occupazionali è una delle prerogative fondamentali sulle quali porre le basi per il rilancio del nostro aeroporto. Il lavoro prima di tutto: l’impegno dell’Amministrazione comunale su questo è stato puntuale e determinato. Ringrazio il Prefetto per lo spirito di grande collaborazione con il quale ha raccolto il nostro appello e naturalmente le forze i sindacali e soprattutto i lavoratori che con grande senso di responsabilità hanno continuato in questi mesi a tenere in piedi il nostro aeroporto. Grazie agli impegni ottenuti oggi con la curatela, adesso potranno trascorrere un Natale più sereno».
«Nel frattempo abbiamo già confermato l’impegno, in sinergia con la Regione Calabria, a versare le quote per la gestione provvisoria, sulla quale comunque non sembrano esserci al momento difficoltà finanziarie, che offrirà le necessarie garanzie in questa fase di transizione. Continueremo a vigilare su questa vicenda. Per troppo tempo si è continuato a spostare la polvere sotto il tappeto. É venuto il momento di accertare le reali responsabilità del disastro Sogas e mettere i necessari punti fermi per il rilancio dell’aeroporto. Attendiamo gli esiti del bando per la nuova gestione nella consapevolezza che il Tito Minniti rappresenta un’infrastruttura vitale per il nostro territorio. Anche su questa prospettiva chiederemo impegni precisi per la tutela dei livelli occupazionali e ci coordineremo con la nuova Società che gestirà lo scalo affinché sia predisposto un piano industriale in grado di attrarre nuovi voli, a prezzi più ragionevoli, e nuovi passeggeri» ha concluso il Sindaco Falcomatà.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo