sabato 21 aprile 2018 17:08
default-logo
Maria Antonietta Caracciolo

Classifica qualità della vita. Caracciolo (FI): «Reggio Calabria fanalino di coda, per il Sindaco sono ancora dati sballati?»

Reggio Calabria. Anche quest’anno l’indagine sulla vivibilità e il benessere delle città posiziona Reggio Calabria in coda alle Città italiane. Una realtà, quella fotografata dal noto quotidiano Il Sole 24 Ore, che riflette l’immobilismo in cui è piombata la nostra Città, ancor più dopo la sfiducia politica della propria Giunta da parte dello stesso Sindaco. Come possono infatti continuare a lavorare ancora quegli stessi assessori pubblicamente sfiduciati dal proprio condottiero? La classifica evidenzia la carenza assoluta di servizi sociali, di welfare e di lavoro a Reggio Calabria. Sono dati che chi vive la Città sa che corrispondono al vero. Non a caso siamo completamente ultimi in classifica per le strutture dedicate ai più piccoli, tra cui sono ricompresi gli asili nido: a riprova di ciò, nonostante i grandi vantaggi economici ricevuti dal Comune con i Pac infanzia, ancora incredibilmente le strutture di Archi e Gebbione sono chiuse. Altro dato in cui Reggio piomba all’ultimo posto in classifica è quello del sostegno dei Comuni alle persone, ossia il settore delle spese sociali, che vede un’Amministrazione poco attenta ai bisogni delle fasce dei più deboli. Una nitida fotografia della realtà reggina, in cui è lo stesso quotidiano a chiedersi se anche per quest’anno il Sindaco parlerà di dati sballati, o finalmente, anche dopo la “botta” referendaria, vi sarà una più accurata riflessione che possa consentire un cambio incisivo di rotta. Una stasi assoluta, in cui si pratica solo l’esaltazione delle piccolezze, senza carpire le reali istanze dei reggini. La Città non può ancora aspettare i tempi del partito del PD. Il Sindaco nomini la nuova Giunta!

Mary Caracciolo
Consigliere Comunale
Forza Italia

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo