lunedì 23 aprile 2018 03:47
default-logo

In prima commissione la proposta di legge sulla semplificazione e celerità dell’azione amministrativa

Reggio Calabria. La prima Commissione “Affari istituzionali, affari generali e normativa elettorale”, presieduta dal consigliere Franco Sergio, ha incardinato la proposta di legge n. 185/10 d’iniziativa della Giunta regionale sulla semplificazione e celerità dell’azione amministrativa.
Al centro, la necessità di aggiornare ed adeguare la legge regionale 4 settembre 2001 n. 19 alla costante evoluzione che ha seguito la normativa statale in materia di procedimento amministrativo.
Al riguardo sia il presidente dell’organismo Sergio che il vicepresidente della Giunta regionale Antonio Viscomi hanno ribadito come “la semplificazione amministrativa e la razionalizzazione del funzionamento della struttura burocratica della Regione rappresentino elementi fondamentali del programma di governo”, indicando, tra gli obiettivi da raggiungere, “una maggiore efficacia ed efficienza dell’attività medesima, assicurare tempi certi di durata al procedimento amministrativo, maggiore celerità nell’espletamento dell’azione amministrativa della Regione”.
Una serie di audizioni ha accompagnato la proposta di legge n.182/10 che prevede l’istituzione del nuovo Comune derivante dalla fusione dei Comuni di Corigliano Calabro e Rossano. L’iniziativa è del consigliere Giuseppe Graziano che ha ricordato “il proficuo lavoro iniziale da parte di diverse associazioni che, quindici anni or sono, intravedevano nell’unione dei comuni una garanzia di efficienza ed economicità”. Nel corso dei lavori, il presidente Sergio ha espresso la propria solidarietà e quella della Commissione, stigmatizzando l’accaduto, al sindaco di Rossano Stefano Mascaro per l’atto intimidatorio che lo ha coinvolto la scorsa notte.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo