mercoledì 25 aprile 2018 06:55
default-logo
Alfredo D'Attorre

Referendum. D’Attorre (SI): «Nomina Minniti a ministro non può esimere Pd calabrese da riflessione impietosa»

Roma. «Il risultato referendario consegna al Pd calabrese una sconfitta severissima». Lo afferma il deputato di Sinistra Italiana Alfredo D’Attorre commentando le ultime vicende politiche con riferimento anche alla Calabria. «Come abbiamo ripetutamente detto nel corso della campagna referendaria – prosegue D’Attorre – non era difficile prevedere che dal voto calabrese sarebbe venuta una spinta molto forte per il No e per il cambiamento. È un pronunciamento popolare che esprime una bocciatura senza appello del tentativo di deformazione della Costituzione e insieme un giudizio drastico sull’inefficacia delle politiche nazionali e regionali per la Calabria. La nomina a Ministro dell’Interno di Marco Minniti, che – conclude il deputato di Sinistra Italiana – per la sua autorevolezza e competenza personale è senz’altro all’altezza del nuovo incarico, non può certo esimere il gruppo dirigente del Pd calabrese da una riflessione impietosa sui suoi errori e sul fallimento della sua subalternità al renzismo declinante».

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo