giovedì 19 aprile 2018 23:23
default-logo

Viola Basket Reggio Calabria, grande vittoria in rimonta contro Trapani

Reggio Calabria. La tredicesima giornata del girone Ovest di serie A2 si apre con l’anticipo tra Viola Reggio Calabria e Lighthouse Trapani, trasmessa in diretta su Sky Sport. La società neroarancio chiama a raccolta il suo pubblico all’interno del PalaCalafiore con l’iniziativa “Porta un amico al PalaPentimele”, che risponde con  un buon numero di spettatori e il calore che li contraddistingue.
I siciliani di coach Ducarello si presentano sul parquet con lo starting five formato da Mays, Viglianisi, Ganeto, Scott e Renzi . I padroni di casa rispondono con Caroti e Legion in regia assieme a Fabi, con Taflaj e Radic sotto canestro. Apre le marcature Gabriele Ganeto per la Lighthouse dopo ben 2 minuti di gioco, seguito dalle due triple di Mays per il primo parziale di +8 per gli ospiti. Per la Viola i primi punti li firma Augustin Fabi dalla lunetta (3-8). Entra presto in partita anche Alex Legion con i suoi primi due punti con 5 minuti da giocare nel primo quarto, ma la risposta di Scott arriva subito, tenendo a distanza la Viola ancora di 7 punti. Il terzo violino della squadra di casa, Ivica Radic, segna i suoi primi due appoggiati alla tabella su assist di Legion, ripetendosi più tardi dopo un rimbalzo catturato in attacco (9-14).
Legion conduce il primo assalto alla partita, segnando 8 punti in meno di un minuto, facendo rientrare subito la Viola in partita siglando il primo vantaggio della partita per i neroarancio (17-15). Ancora Legion che prende in mano la partita con altri due punti in isolamento, a cui risponde Viglianisi. Il primo quarto si chiude sul 21-17 dopo una grande rimonta targata Alex Legion, che nei primi 10’ di gioco mette a referto 12 punti col 71% dal campo. Fa il suo ingresso in campo anche Ion Lupusor all’inizio del secondo quarto per far rifiatare Ivica Radic che nei primi 10’ si è fatto sentire sotto canestro su entrambi i lati del campo.
Il secondo quarto è molto spezzettato e a basso punteggio per i primi 5’, ma Legion continua a fare il suo gioco segnando i punti del +4 per il 28-24. Prima Viglianisi e poi Ganeto, però, riportano il vantaggio per la squadra siciliana sul 28-29. Al rientro dal timeout è Filloy ad allungare il punteggio con la tripla, ma il canestro di Radic tiene a contatto i padroni di casa. Sullo scadere di tempo non entra la tripla tentata da Radic, si va negli spogliatoi sul punteggio di 30-36 in favore degli ospiti, trascinati da un ottimo Keddric Mays autore di 10 punti.
Alla ripresa i due coach schierano i quintetti iniziali e Legion è subito protagonista con i primi due punti del secondo tempo. Al canestro di Mays risponde il solito Legion col jumper dalla media. Entra in partita anche il top scorer dei siciliani, Andrea Renzi, fin qui arginato dalla buona difesa di Ivica Radic. Ancora una tripla di Alex Legion tiene a contatto i neroarancio, che però subiscono il gioco da 3 punti del loro giocatore più pericoloso: Keddric Mays, che porta i suoi sul +10 per il massimo vantaggio Trapani con 5 minuti sul cronometro del terzo quarto. La gara si fa in salita per gli uomini di coach Paternoster, costretto al timeout per il parziale subito nei primi 5’ della ripresa.  A provarci questa volta è Caroti, che manda a segno una tripla importante in uscita dal timeout, seguita da una penetrazione del giovane playmaker neroarancio che vale il -7. Ancora Legion riesce a riportare a contatto i suoi con 4 punti in meno di un minuto che portano il punteggio sul 46-51. La Viola riesce ad andare con costanza in lunetta, trasformando i liberi e portandosi sul -3 (55-58)alla fine del terzo quarto. Il gioco da tre punti di Scott con canestro e fallo porta i siciliani ancora sul +6, ma Radic risponde prontamente con una giocata in post basso e un conseguente rimbalzo difensivo strappato dalle mani di Scott. Il contropiede finalizzato da Marko Micevic riporta i padroni di casa definitivamente in partita, firmando il -1 con ancora 8 minuti da giocare (60-61).
E’ ancora Micevic che infiamma il PalaCalafiore con l’appoggio del vantaggio neroarancio. Il pubblico si riscalda fino ad esplodere sulle due grandi triple di Caroti e Fabi e l’appoggio di Radic per il +7 Viola con 5 minuti ancora sul cronometro. Andrea Renzi commette il suo quinto fallo, mentre Micevic e Radic portano la Viola sul +10 per il massimo vantaggio della partita. Il mattatore è Alex Legion che segna un’altra tripla decisiva che chiude definitivamente una partita sofferta all’inizio ma recuperata negli ultimi 15 minuti, in cui si è vista una Viola determinata, trascinata dal suo giocatore più in forma del momento: Alex Legion che chiude la sua gara con 35 punti, 7 rimbalzi e 4 assist. Il risultato finale è 86-78 .
La Viola si rimette in mostra in diretta nazionale, dimostrando ancora una volta di essere una delle realtà più belle del panorama cestistico italiano.

Viola Reggio Calabria – Lighthouse Trapani: (21-17), (9-19), (25-22), (31-20) 86-78

Viola Reggio Calabria: Radic 18, Taflaj,Ciccarello ne, Lupusor 2, Legion 35, Caroti 12, Fabi 11, Formica ne, Guaccio, Marulli ne, Micevic 8, Fallucca.

Lighthouse Trapani: Mays 21, Costadure ne, Renzi 2, Tommasini 2, Longo ne, Simic ne, Nicosia ne, Ganeto 23, Viglianisi 13, Filloy 7, Scott 10.

Giovanni Foti
photogallery Domenico Notaro

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo